QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 12°27° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 30 settembre 2016

Attualità martedì 08 marzo 2016 ore 15:09

Ottava giornata, l'Oranona racconta

Nuovo appuntamento con la lettura narrata delle Novelle del Boccaccio

CERTALDO — Dopo le celebrazioni del decennale tenute lo scorso febbraio, prosegue anche a marzo “Si racconta le novelle del Boccaccio”, il progetto di lettura pubblica del Decameron di Giovanni Boccaccio, a cura de L'Oranona Teatro – Associazione Polis, in collaborazione con Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e Comune di Certaldo. Come ogni secondo venerdì del mese, venerdì 11 marzo, alle ore 21.30 nella Casa di Boccaccio, si terrà un nuovo incontro, questa volta con l'inizio dell'ottava giornata, nella quale, come scrive Boccaccio, “sotto il reggimento di Lauretta, si ragiona di quelle beffe che tutto il giorno o donna ad uomo, o uomo a donna, o l’uno uomo all’altro si fanno”. Due le novelle, la prima e la seconda dell'ottava giornata, che, vista la brevità del testo, saranno lette in questa prima serata. Il sommario della prima novella recita così: Gulfardo prende da Guasparruolo denari in prestanza, e con la moglie di lui accordato di dover giacer con lei per quegli, sì gliele dà, e poi in presenzia di lei a Guasparruolo dice che a lei gli diede, ed ella dice che è il vero. La seconda novella recita invece Il Prete da Varlungo si giace con monna Belcolore; lasciale pegno un suo tabarro; e accattato da lei un mortaio, il rimanda e fa domandare il tabarro lasciato per ricordanza; rendelo proverbiando la buona donna. In scena ci saranno, voci narranti, Benedetta Tinti e Giovanni Pruneti, flauto Alessandra Caponi. La direzione artistica del progetto è di Carlo Romiti, musiche di Damiano Santini.  Ingresso libero, ma prenotazione vivamente consigliata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cultura

Cultura

Attualità