QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 19°22° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 29 agosto 2016

Attualità martedì 23 febbraio 2016 ore 19:00

Cimitero per cani e gatti a Poggibonsi

Mozione di Forza Italia: "Negare il progetto sarebbe mancanza di tatto"

POGGIBONSI — Un cimitero per cani e gatti per dare loro la dignità che si meritano: è questa la richiesta della capogruppo di Forza Italia a Poggibonsi, Alessandra Ticci che ha presentato una mozione consiliare, in cui vengono impegnati il Sindaco e la Giunta a promuovere l'individuazione di un'area cimiteriale, riservata all'inumazione dei cadaveri di animali da compagnia, interpretando una sensibilità sempre più diffusa fra i cittadini e regolamentando al contempo tale progetto, secondo opportune procedure di tipo igienico-sanitario ed in funzione della legge regionale n°9 del 20 gennaio 2015. Non solo: nell'impegno si richiede anche di promuovere, in assenza di fondi pubblici, le procedure ed i bandi di pertinenza per affidare la concessione a privati, per la realizzazione del progetto del cimitero degli animali d'affezione, anche avvalendosi della collaborazione di associazioni animaliste o di soggetti in grado di garantirne un'adeguata gestione.

"Da anni si sta affermando una crescente sensibilità nei confronti degli animali da compagnia, con particolare attenzione al loro benessere nonché al riconoscimento dei loro diritti - ha detto il consigliere di Forza Italia - ed è ormai conclamata l'apprezzabile funzione sociale e persino terapeutica svolta dagli animali domestici."

Già la regione Toscana, con la legge regionale 9 del 20 gennaio 2015, ha chiaramente affermato che “alla luce della mutata e crescente sensibilità maturata nel nostro Paese in materia di tutela degli animali è tangibile il contributo degli animali d’affezione alla qualità della vita umana ed il loro valore per la società” andando a disciplinare il comparto cimiteri per animali da affezione che sono già presenti in svariate province italiane. "L'esigenza di regolare le relazioni tra gli esseri umani e gli animali, in seguito alla sensibilità crescente delle norme verso i bisogni degli animali in quanto 'esseri senzienti e non quali cose messe a disposizione del genere umano', come riconosciuto dal Trattato dell'Unione europea di Lisbona, sottoscritto il 13 dicembre 2007 da ventisette Stati", riconoscendo pertanto alle specie zoofile domestiche una dignità che non ne dovrebbe escludere il beneficio della sepoltura in aree ad essa destinate, anche per consentire le manifestazioni di affetto che taluni desiderano esprimere in loro ricordo. "Se il comune di Poggibonsi negasse questo ai suoi cittadini - conclude l'esponente di Forza Italia -  sarebbe una effettiva mancanza di tatto, il negare una dignità conclamata, un'attenzione agli animali da compagnia, richiesta e desiderata da tanti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità