QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 06 dicembre 2016

Attualità venerdì 15 gennaio 2016 ore 15:17

Lavori di restauro al museo archeologico

Il "Ranuccio Bianchi Bandinelli" oggetto di un cantiere per i prossimi mesi: "Disagi limitati per i cittadini"

COLLE DI VAL D'ELSA — Sono stati affidati in queste ore i lavori per la ristrutturazione del Museo Archeologico Ranuccio Bianchi Bandinelli di Colle di Val d'Elsa. L'amministrazione comunale ha infatti deciso di investire nell'edificio per consentire l'ammodernamento di tutta l'impiantistica, il rifacimento del tetto e la realizzazione di accessi riservati ai disabili. Oltre a questo è stato progettato anche una sorta di restyling dell'ingresso e della biglietteria, in grado di creare locali più accoglienti e in grado di ospitare anche un bookshop molto più funzionale.

Il Comune di Colle di Val d'Elsa, per questo tipo di lavori, ha messo a disposizione una cifra attorno ai 160mila euro, di cui 35 provenienti da un contributo della Regione Toscana.

“Sono interventi attesi da tempo – ha commentato il vicesindaco Lodovico Andreucci – visto che erano anni che non veniva investito su questa struttura: abbiamo deciso di uscire da una sorta di letargo e mettere insieme risorse e progetti che andassero verso la cultura e la sicurezza. Perchè si tratta non solo di interventi funzionali e necessari, ma anche di migliorie che permetteranno di avere una struttura molto più pratica e rispondente alle caratteristiche dei musei moderni”.

Un cantiere che interesserà anche Piazza del Duomo, ma che per come è stato progettato porterà all'eliminazione di un posto auto soltanto. “Anche in questo caso – ha sottolineato Andreucci – abbiamo voluto limitare i disagi per i cittadini, contando di ridurre anche la presenza dello stesso cantiere. Non mi voglio sbilanciare su una data precisa di fine lavori, ma di certo saremo pronti con il nuovo Museo Archeologico in concomitanza con l'apertura del nuovo polo culturale del San Pietro. Per Colle, a livello culturale, sarà una bella primavera”.

Tra gli interventi progettuali relativi al museo archeologico anche quello di valorizzare il più possibile anche il giardino all'interno della stessa struttura. Nel nuovo disegno dell'ingresso del museo, infatti, sarà possibile accedere all'esterno anche in orario di chiusura delle sale espositive, garantendo una fruizione costante e concreta: “Un luogo tra i più belli della città – conclude il vicesindaco – che deve vivere a prescindere dall'attività museale”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Cultura

Cultura