QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi -2°10° 
Domani -5°6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 17 dicembre 2017

Cronaca domenica 26 novembre 2017 ore 14:02

​Ladri in lavanderia beccati dai carabinieri

I tre malviventi di Pontedera, Santa Croce e Fucecchio sono stati sorpresi dopo che avevano già sradicato e forzato la cassa automatica

CERTALDO — Sono finiti in manette tre giovani di 19, 20 e 21 anni, tutti di origini nordafricane ma residenti rispettivamente a Pontedera, Santa Croce e Fucecchio, colti in flagrante dai carabinieri a rubare all’interno di una lavanderia a gettoni.

Erano da poco passate le 20 quando i militari della locale stazione, mentre stavano percorrendo una delle strade principali di Certaldo, hanno notato un’ombra all’interno della lavanderia self service che in quel momento doveva essere chiusa. Inizialmente hanno pensato che potesse trattarsi della proprietaria ma hanno voluto approfondire e, appena si sono avvicinati in silenzio, hanno sentito dei forti rumori provenire dall’interno. A quel punto hanno capito che qualcosa non andava e hanno deciso di fare irruzione sorprendendo i tre ragazzi che, dopo aver sradicato e forzato la cassa automatica, erano pronti a prendere il denaro. I malviventi hanno però dovuto rinunciare al bottino per la prontezza dei militari che, insieme ai colleghi della stazione, li hanno portati in caserma. Lì, durante le perquisizioni, uno dei tre è stato trovato anche in possesso di oltre 30 grammi di marijuana e 100 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita e pertanto sequestrati insieme alla droga: il ragazzo risponderà quindi anche del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Gli immediati accertamenti hanno consentito di appurare che il gruppo aveva poco prima tentato di rubare anche in altro esercizio commerciale, ma era stato messo in fuga dal proprietario che si trovava ancora all’interno. 

Per i tre giovani si sono quindi aperte le porte del carcere e adesso si trovano nella casa circondariale di Sollicciano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità