QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 15°29° 
Domani 16°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 26 maggio 2016

Cultura martedì 02 febbraio 2016 ore 15:35

I carcerati di Ranza diventano scrittori

Viene presentato a Poggibonsi il libro “A volte mi ritrovo sopra un colle. Racconti da un carcere"

POGGIBONSI — Arriva a Poggibonsi la presentazione di “A volte mi ritrovo sopra un colle. Racconti da un carcere" (Marcianum Press 2015), libro nato nel carcere di San Gimignano dove è attivo un laboratorio di scrittura che spicca per la qualità dei suoi frutti.

I testi, fioriti nel deserto della reclusione in un Istituto di pena, vengono qui raccolti e pubblicati a cura di Maria Rosa Tabellini, coordinatrice del laboratorio. Il libro presenta testi di Nicodemo Agostino, Mario Cabras, Massimiliano Nicastro, Nino Palamara, Giuseppe Panzeca, Santi Pullarà Mario Trudu, con anche scritti di Alessandro Fo, Giovanni Gennai, Giuseppe Altomare.
La presentazione, a cura dell’associazione La Scintilla, si svolgerà giovedì 4 febbraio alle 17,30 presso la sala conferenze dell’Accabì. Interverranno alla presentazione Maria Rosa Tabellini, Alessandro Fo, Giuseppe Panzeca e Maria Bevilacqua, direttore dell'Area Trattamentale della Casa di Reclusione di San Gimignano. Coordina Dario Ceccherini. Presenti il Prefetto di Siena Renato Saccone e il Questore di Siena Maurizio Piccolotti.

L'associazione La Scintilla, grazie alle sottoscrizioni ricevute in occasione della passeggiata poetica intitolata “Di metro in metro” del settembre scorso, ha potuto acquistare 15 copie del libro che donerà a Biblioteche, scuole e associazioni della Valdelsa.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura