QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 11°22° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 30 maggio 2016

Attualità giovedì 03 marzo 2016 ore 18:21

La nuova era della Ztl di Certaldo

Il sindaco Cucini: "Il nostro è un borgo medioevale da conservare". Due soli accessi e telecamere ai varchi

CERTALDO — Dopo un lavoro di quasi un anno per la messa a punto, dopo una serie di incontri e confronti con i residenti e le attività commerciali che più ne saranno interessate, la regolamentazione della nuova ZTL di Certaldo Alto tramite videocamere di controllo ai varchi di accesso è stata approvata.

La ZTL entrerà in vigore in fase sperimentale dal 4 aprile 2016. Sul sito internet del Comune di Certaldo, www.comune.certaldo.fi.it è stata creata una pagina dedicata alla Polizia Municipale sulla quale si potranno trovare tutte le informazioni in merito e la modulistica.

La ZTL in Certaldo Alto prevede due accessi veicolari, uno in via del Castello e uno in via San Giorsolè, entrambi presidiati da varchi elettronici con videocamera, col compito di identificare i veicoli in transito con lettura automatica della targa. I veicoli che non risulteranno essere già autorizzati saranno sanzionati. Le relative autorizzazioni dovranno essere richieste ed ottenute in anticipo. Verranno concesse due tipi di autorizzazioni, che si differenziano per tipo di utenza, per ognuna delle quali sono stabilite limitazioni e validità temporali specifiche.

La Polizia Municipale, una volta riscontrati i requisiti che danno diritto alle varie autorizzazioni, rilascerà il relativo contrassegno che consentirà l’accesso e la zona nella ZTL di Certaldo Alto e dovrà essere sempre ben visibile sulla parte frontale del veicolo.

“Per salvaguardare le esigenze del borgo medievale, dei cittadini residenti e della qualità di vita del turista che è oggi il motore di un'importante indotto economico – ha detto il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini – gli obiettivi che intendiamo conseguire sono sia sostenere l'interesse turistico, che ha visto anche lo scorso anno un incremento delle presenze, che salvaguardare il nostro patrimonio storico e un borgo antico e fragile. L'amministrazione è impegnata da sempre sia in interventi di recupero e manutenzione, che nella creazione di eventi culturali. Ma per il mantenimento di questo è indispensabile limitare il più possibile il passaggio e la sosta delle auto. Il nostro è un borgo medievale da tutelare nella sua interezza, per questo una strategia di tutela che potrebbe sembrare restrittiva in realtà guarda al futuro per il buon vivere di chi vi abita o chi sceglie e sceglierà di venire a visitare i nostri luoghi”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità