QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 21°23° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 26 luglio 2016

Politica venerdì 04 marzo 2016 ore 11:24

Palagetto, clima teso in consiglio

Le opposizioni presentano una interrogazione congiunta, ma il sindaco Bussagli non prende posizione: "Confermata la fiducia ad un ufficio condannato"

POGGIBONSI — La lista civica Insieme Poggibonsi con tutte le forze di opposizione, Forza Italia e Movimento 5 Stelle, ha presentato una interrogazione congiunta nell'ultimo consiglio comunale sulle responsabilità tecniche e politiche degli abusi edilizi del Palagetto, dopo la condanna inflitta dal Tribunale di Siena anche verso il responsabile comunale dell'ufficio tecnico al tempo del rilascio delle concessioni.

"La risposta del Sindaco Bussagli si è svolta davanti ad una giunta e consiglieri di maggioranza silenziosi, in un clima di palpabile tensione per molti che sedevano in consiglio all'epoca dei fatti - raccontano dalla lista civica - alla domanda se l'ex Sindaco o gli altri consiglieri sapessero degli abusi edilizi al momento in cui i propri cittadini stavano firmando gli atti di acquisto, il Sindaco Bussagli non ha risposto. Ha invece confermato le nostre preoccupazioni su questo tema che rischia di diventare un dramma per le famiglie che hanno comprato casa in questo edificio stabilito dalla condanna abusivo ed oggetto di confisca, salvo diverso giudizio in appello".

Stando all'attualità dei fatti, secondo quanto raccolto dagli stessi consiglieri di opposizione "ci sono infatti serie conseguenze per queste famiglie ma anche per le casse del comune: chi dovrà risarcire queste famiglie nel caso si dovesse arrivare alla confisca esecutiva di tutti gli appartamenti ultimati e di quelli ancora da ultimare? Ad oggi non sono note ancora le motivazioni della condanna ma il Sindaco ha confermato la piena fiducia al suo ex responsabile dell'ufficio tecnico che rilasciò i permessi a costruire e che oggi risulta condannato in primo grado. Piena fiducia e conferma come responsabile dell'ufficio tecnico lavori pubblici della città". L'opposizione si aspettava dunque almeno dei provvedimenti o delle prese di posizione in merito da parte dell'amministrazione comunale: "Una posizione che ci lascia quanto meno perplessi, dato che ci appare come una incondizionata difesa d'ufficio, senza che si affronti il merito della questione. Rimandiamo in ogni caso ogni valutazione politica all'indomani del deposito delle motivazioni della Sentenza. In ultimo rileviamo che nella risposta del Sindaco non vi è stata alcuna autocritica sull'operato del comune, mentre molte famiglie del Palagetto aspettano di capire meglio le responsabilità dei soggetti nella vicenda e il destino dei loro appartamenti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità