QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 15° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 11 dicembre 2016

Cronaca martedì 19 gennaio 2016 ore 15:15

Trasporto di operai con veicoli illegali

Operazione della Polizia Stradale in Valdelsa: il proprietario di uno dei veicoli sequestrati ha un debito con l'erario italiano di 420mila euro

POGGIBONSI — Nel corso della campagna di intensificazione dei servizi di controllo disposti dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza- Direzione Centrale delle Specialità e Del Servizio Polizia Stradale, al fine di prevenire e reprimere fenomeni criminosi di qualsiasi natura, questa Sezione ha incrementato i controlli dei veicoli adibiti al trasporto di persone; nella scorsa settimana sono stati fermati e controllati lungo la “Autopalio” ed il Raccordo Siena/Bettolle 22 veicoli. In Autopalio, nel territorio del Comune di Poggibonsi, la pattuglia operante ha accertato che il veicolo Mercedes Sprinter con targhe rumene e con a bordo, oltre al conducente, di 38 anni, altre tre persone tutte di origine rumena, aveva il numero di telaio originale “ritagliato” ed al suo posto ne era stato saldato uno di altro veicolo.

Esperiti gli accertamenti di rito, il veicolo è stato posto sotto sequestro ed il conducente di nazionalità rumena è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per riciclaggio. Sono attualmente in corso accertamenti per stabilire la proprietà e la provenienza del veicolo sequestrato. Nel medesimo tratto di strada, altra pattuglia ha proceduto al controllo di un veicolo Renault Trafic di nazionalità italiana condotto da cittadino macedone di 25 anni con a bordo altre dieci persone di nazionalità rumena; il veicolo è risultato gravato da provvedimento emesso dalla Procura di Potenza ed al termine degli accertamenti è stato posto sotto sequestro a disposizione della Autorità Giudiziaria procedente. Da una prima ricostruzione è emerso che il proprietario del veicolo, persona diversa dal conducente, ha un debito con l’erario di circa 420mila euro.

In entrambi i casi i veicoli erano utilizzati per accompagnare sui luoghi di lavoro i cittadini stranieri.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Spettacoli

Spettacoli