QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 11°23° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 24 maggio 2016

Cronaca mercoledì 14 ottobre 2015 ore 12:29

Si rifiuta di fare sesso, lui la prende a botte

L'ennesimo episodio di violenza tra le mura domestiche

Arrestato un uomo residente nel Chianti: Carabinieri allertati dalle urla dei vicini. Un bimbo apre la porta, la donna chiusa nel ripostiglio

VALDELSA — Ancora un triste episodio di violenza che riguarda una donna e, ancora una volta, squallide storie di vita comune che le caratterizzano.

Squallido ed abietto il motivo alla base delle violenze, ma tanto “irrispettoso” ed “intollerabile” da non poter essere accettato senza un’adeguata ritorsione e, così, Q. A. classe 1970 originario di Siena ma residente nel Chianti ha deciso di farla pagare alla sua compagna, picchiandola con violenza e rabbia.

Tutto nasce dal rifiuto della donna di concedersi carnalmente al compagno rincasato in evidente stato di ubriachezza. Un rifiuto che è basto all’uomo per accanirsi sulla sua compagna di vita con calci e pugni: le urla della donna hanno svegliato alcuni vicini di casa che, impauriti e preoccupati, hanno chiamato il 112 richiedendo l’intervento del personale dell’Arma.

ICarabinieri si sono recati presso l’abitazione indicata dai vicini di casa e, dopo aver intimato di aprire il portone d’ingresso, si sono visti aprire la porta da uno dei figli della coppia, un bimbo di pochi anni che, evidentemente scosso, ha indicato ai carabinieri la stanza nella quale si trovava la mamma.

La donna, in evidente stato di shock, si era chiusa in un ripostiglio per sottrarsi alle violenze del compagno.

Fatta medicare dal personale del 118, la donna è stata riscontrata affetta da diverse ecchimosi e contusioni, con una prognosi di 12 giorni.

L’uomo, già gravato da alcuni precedenti, ha ammesso di aver esagerato con la propria compagna ma ha escluso qualsiasi episodio di violenza, mentre la donna ha ricostruito agli investigatori una lunga scia di violenze che l’avevano riguardata.

Da circa 6 mesi infatti, l’uomo era diventato geloso e violento con la compagna e l’aveva costretta a subire umiliazioni di ogni genere, pena pesanti botte.

Dopo il tentativo di violenza della scorsa notte però, nella donna deve essere scattato qualcosa che l’ha indotta a vuotare il sacco con i Carabinieri che, fatti i dovuti accertamenti e riscontri, hanno tratto in arresto l’uomo per tentata violenza carnale e maltrattamenti in famiglia.

Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato portato nel carcere di Siena.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità