QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 12°23° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 31 maggio 2016

Attualità giovedì 04 febbraio 2016 ore 15:33

Taglio del verde con disoccupati

Il Comune investe 60mila euro per risistemare la zona di Bacìo dando lavoro a professionisti del settore che non avevano più una occupazione

COLLE DI VAL D'ELSA — Sono partiti in queste ore i lavori di riqualificazione dell'area di Bacìo, per un intervento di spesa da parte del Comune di oltre 60mila euro per una operazione dalla duplice valenza. Non solo verrà recuperata una delle aree a verde più belle di Colle, con la valorizzazione delle mura del Castello, ma sarà anche l'inizio di un progetto che porterà all'installazione di una nuova illuminazione, degli arredi urbani che si inseriranno al meglio nel contesto architettonico e naturalistico oltre ad un percorso dedicato allo sport che è stato inserito all'interno del Piu. A fianco a questo, ma non certo di minore importanza, va anche sottolineato che per l'occasione l'azienda incaricata di eseguire le operazioni di ripristino dell'area, sta dando lavoro a cinque persone che fino a qualche giorno fa erano senza occupazione.

“Una volta ultimati i lavori che dureranno circa tre mesi – ha detto l'assessore ai lavori pubblici Lodovico Andreucci – sarà una meraviglia poter ammirare di nuovo i vecchi camminamenti e poter ammirare dalla Via Nova tutta la cinta muraria del Castello. Un'operazione che guarda al decoro urbano ma anche al sociale, visto che sono state create le condizioni per permettere ad una impresa di dare lavoro a chi attualmente non lo aveva, seppur con le dovute professionalità”.

In quell'area infatti l'Amministrazione Comunale di Colle di Val d'Elsa intende puntare molto soprattutto per un discorso di attrattiva turistica e culturale: “Gli elementi caratteristici di una città – ha concluso Andreucci – si possono riconoscere anche da queste operazioni di manutenzione. Si deve continuare a pensare al centro storico come un gioiello che deve ritornare al suo splendore ed è proprio per questo che abbiamo investito su un patrimonio visibile a tutti”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità