QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 18°21° 
Domani 18°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 28 maggio 2018

Attualità giovedì 10 maggio 2018 ore 17:35

Volterra sceglie la Valdelsa invece di Pisa

Foto di: footage.framepool.com

"Ambiti turistici omogenei" della Regione, la città etrusca preferisce "Terre di Val d'Elsa e dell'Etruria Volterrana" rispetto a "Terre di Pisa"



VOLTERRA — "E' una notizia che aspettavamo da tempo". Così l’assessore al turismo del Comune di Volterra Gianni Baruffa commentando la legge di modifica al Testo Unico in materia di Turismo approvata ieri dalla Giunta della Regione Toscana che prevede, tra gli altri, l'istituzione degli ‘ambiti turistici omogenei'. 

"In questi anni abbiamo lavorato molto in questa direzione – ha aggiunto l’assessore Baruffa -. Già il mio predecessore, l'assessore Gazzarri, aveva instaurato rapporti con la Val d'Elsa per quanto riguardava i percorsi e la via del Sale. Poi nel 2015, in occasione dell'Expo, abbiamo instaurato un vero e proprio protocollo tra noi e i comuni della Val d'Elsa. Dopo quella esperienza abbiamo continuato con un altro progetto, "Be tuscan for a day", fino all'ultimo progetto 3.0 con il Comune di San Gimignano per le aree archeologiche". 

"L'idea di lavorare insieme in modo più approfondito, sboccia così nel 2015 - ha spiegato ancora Baruffa - Da quel momento abbiamo cercato di far capire l'importanza dei territori uniti, anche al di là dei confini provinciali. L'atteso cambiamento degli ambiti turistici, dopo la scomparsa delle Atp, ha fatto il resto. Riunioni, incontri e tanta tenacia sono state premiate. La Regione ha ascoltato i territori, fino a qualche mese fa quando da parte dei comuni dell'ambito "Terre di Val d'Elsa e dell'Etruria Volterrana", abbiamo mandato in commissione turismo l'intento di unirci per il nostro territorio. Così poi è stato. Sono molto contento, è un lavoro che vale un mandato, un cambiamento importante che avrà ottime ripercussioni sul territorio in chiave di informazione e promozione. Sono stati coinvolti anche i comuni della Val di Cecina, così da andare insieme, con un unico blocco nel nuovo ambito, di fatto con peculiarità molto più affini rispetto a "Terre di Pisa". Volterra, il Volterrano e l'alta Val d'elsa hanno molto più punti in comune e insieme potranno essere un grande volano turistico per tutto il territorio e per la Toscana". 

"Ringrazio gli assessori di tutti gli altri Comuni e i sindaci che hanno creduto in questo progetto e nei rapporti tra gli assessori - ha concluso Baruffa - Il primo messaggio l'ho mandato a Leonardo Marras per ringraziarlo, poi ho ringraziato il presidente della commissione Turismo Gianni Anselmi e l'assessore al turismo Ciuoffo. Un gran bel lavoro di squadra dove Comuni e Regione si sono seduti ad un tavolo ed hanno lavorato molto per ottenere un risultato storico. I confini turistici non potevano essere quelli provinciali e come è successo da noi è accaduto anche nell'Amiata e nel Chianti. L'importante voce dei territori è stata ascoltata ed è giusto dare risalto all'ottimo lavoro fatto in Regione. Ho parlato con il direttore Claudia Bolognesi del Consorzio Turistico per Volterra e la Val di Cecina, ovviamente per adesso non cambierà niente se non iniziare a collaborare anche con gli altri uffici turistici per strategie di territorio e marketing, loro sono pronti. I prossimi anni saranno determinanti dal punto di vista turistico, la strada tracciata degli ultimi anni ancora una volta ci ha dato ragione, a partire dalla creazione dell Otd comunale, fino al nuovo ambito turistico".

"Volterra ha saputo far rete con altri dieci Comuni – ha detto il sindaco Marco Buselli -, tra due aree provinciali diverse, creando un ambito davvero importante, ma soprattutto un territorio con un'anima. Certo non una fusione a freddo. Ed è quel che diciamo da sempre, ossia che i limiti provinciali non possono costringere l'identità e le radici comuni di un territorio. Grazie alla Regione che in questo caso ha saputo ascoltare i territori e grazie all'Assessore al Turismo Gianni Baruffa, che ha saputo perseguire questo risultato strategico".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca