Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Attualità giovedì 13 luglio 2023 ore 12:23

"Folata Maori" per non dimenticare la liberazione

Un murales al circolo Arci Semifonte per non dimenticare il sacrificio dei militari che giunsero dall'altra parte del mondo



BARBERINO TAVARNELLE —  Ricorrono in queste settimane in molte zone della Toscana i vari anniversari della liberazione militare delle forze Alleate ai danni dei Nazifascisti. Si avvicinano gli 80 anni in molti casi, il prossimo anno sarà cifra tonda. Per non trovarsi impreparati i giovani di Barberino Tavarnelle hanno dato vita ad un murales che ricordi i liberatori. 

Nel caso specifico si celebrano le gesta del ventottesimo Battaglione Maori, che riaffiorano grazie ad un murales presso il circolo Arci Semifonte. questo reparto militare liberò il 23 luglio 1944 parte del Chianti.

“Folata Maori” è l’espressione che dà nome al nuovo murales finanziato dal consiglio regionale della Toscana e realizzato da Coop 21 cooperativa sociale, in collaborazione e con il contributo del Circolo Arci Semifonte e di Associazione Mixed Media per arricchire di segni contemporanei, espressione del linguaggio e del talento di giovani artisti, uno spazio pubblico di Barberino Tavarnelle in collaborazione con i giovani del Circolo Arci Semifonte.

Il coraggio dei Maori, ventenni giunti dall’altro capo del globo per combattere e liberare il Chianti dal nazifascismo nell’estate del ’44, la loro forza energica, il soffio di libertà che si diffonde come il vento al loro passaggio nella campagna chiantigiana, è il filo conduttore che ispira la realizzazione del murales dipinto da Ninjas e Ypsilon, “street artist” operativi tra Firenze e Bologna attivi sul territorio attraverso progetti artistici ed educativi.

All’inaugurazione erano presenti il consigliere regionale Massimiliano Pescini, il sindaco David Baroncelli, l’assessore alla cultura Giampiero Galgani e i coordinatori del progetto, nonché operatori di strada, Matteo Ceccherini e Giulia La Porta, e lo staff di Coop 21 rappresentato dalla vicepresidente Verusca Banci, insieme all’artista Ypsilon e ai giovani del Circolo Arci Semifonte.

“Colpisce l’idea progettuale tanto quanto la capacità artistica di realizzarla – evidenzia il consigliere regionale Massimiliano Pescini – le immagini e i colori scelti dagli artisti esprimono significativamente il messaggio di libertà che vuole lanciare il murales. L’opera – è costituita da una serie di elementi pittorici che, nonostante siano concettualmente distanti, si armonizzano con eleganza e leggerezza, la rappresentazione fa incontrare la forza del guerriero Maori, caratterizzato da parti scomposte che evocano i passi della danza haka, con la poesia del paesaggio e degli aspetti naturalistici del Chianti quali la vigna e l’ulivo”.

“Folata Maori” è un murales che attinge alla storia del territorio – commenta il sindaco David Baroncelli – per esprimere e rievocare i temi del nostro tempo, simboleggia la cultura della diversità come fonte di ricchezza umana, richiama i concetti di cooperazione e collaborazione, sottolinea il valore della memoria e fa leva sul patrimonio delle identità locali da valorizzare e tramandare soprattutto ai giovani”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Junior Team di cuochi in trionfo ai Campionati della Cucina Italiana, conquistato l'oro nella categoria "Cucina calda a squadre"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità