Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 28 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Boralevi sbotta con Telese: «Lei ha il vizio di interrompere le persone, vorrei concludere»

Politica venerdì 01 agosto 2014 ore 13:12

Bilancio, Canocchi supera il primo ostacolo

Pd e M5S chiedono lo slittamento a settembre, richiesta respinta. Il sindaco: "I conti non tornavano, hanno riempito gli uffici di impiegati"



COLLE DI VAL D'ELSA — Discussione particolarmente accesa per l'esame e l'approvazione del bilancio di previsione dell'esercizio finanziario 2014, del bilancio pluriennale 2014-2016, della relazione previsionale e programmatica per i prossimi due anni, del programma triennale e dell'elenco annuale dei lavori pubblici nella seduta consiliare del Palazzone di ieri pomeriggio.  Il tutto è passato con eseguibilità immediata con voti favorevoli della maggioranza e contrari dell'opposizione. “Non possiamo dimenticarci che il 31 luglio è scadenza obbligatoria – ha detto il sindaco Paolo Canocchi – per un bilancio che nello stato attuale è rigido al 90 per cento. Siamo partiti dal fatto che i conti non quadravano per circa 300mila euro. Li abbiamo coperti, abbiamo fatto una manovra finanziaria da 400-500mila euro. Era quello che potevamo fare in questo momento. Non abbiamo fatto risanamento, ma lo stiamo facendo. La spesa del personale a fine anno diminuirà, non di tanto ma diminuirà visto che andranno in pensione due dipendenti. Ma appena ci saranno risorse disponibili le dirotteremo sugli operai, scelta questa in controtendenza rispetto alla scorsa amministrazione che ha riempito soltanto gli uffici”. Una presa di posizione importante quella del sindaco che successivamente, incalzato dalle perplessità dell'opposizione, ha ribadito alcuni concetti: “ Le spese correnti diminuiranno, o meglio si qualificheranno. Se ci possiamo permettere di fare i mutui è perchè ci possiamo permettere di pagarli. Il Comune oggi non sa spendere. Le spese per investimento che faremo, quasi 3 milioni, saranno sicure, senza indebitamento e senza alienazioni. Ma c'è da dire che abbiamo una struttura del Comune che non funziona, che non sa spendere. Su questo, comunque, ci stiamo lavorando e a settembre ne vedremo i frutti, in termini di organizzazione generale e riorganizzazione del personale”. L'intera seduta è visibile sul canale YouTube all'indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=ftG-4t9eVHA. La seduta consiliare si era aperta con la richiesta dell'opposizionedi mettere in votazione lo slittamento della discussione su tariffe e bilancio in un successivo consiglio comunale da convocare a settembre, per aver modo di fare riflessioni più approfondite sui contenuti. Votazione respinta dalla maggioranza, visto che secondo il capogruppo di Su Per Colle Angela Bargi “la situazione di forte emergenza ci impone di approvare il bilancio così com'è per non ingessare ancora di più la macchina comunale, ma è chiaro che in questa fase si sta tentanto di riparare le falle di una precedente gestione”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità