comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 16°30° 
Domani 16°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 12 luglio 2020
corriere tv
Coronavirus, Ascierto: «Per il vaccino tempi lunghi»

Attualità martedì 26 maggio 2020 ore 16:47

Farmaco anti-Covid, da Casole gli "strumenti"

La Pramac dona preziosi macchinari alla Fondazione Toscana Life Sciences per la ricerca del vaccino contro il virus



CASOLE D'ELSA — La Pramac si impegna nella lotta al Coronavirus. Una bella notizia, che rende ancor più orgogliosi i casolesi e i molti valdelsani, per una delle loro aziende più di rilievo, impegnate nella lotta per la salute di tutti.

I prodotti a marchio “Lifter by Pramac” sono stati donati dall'azienda, per essere destinati ai laboratori della Fondazione Toscana Life Sciences, nella quale i ricercatori del

Mad (Monoclonal Antibody Discovery) Lab, in collaborazione con l’Istituto Nazionale Malattie Infettive L. Spallanzani, sono impegnati in un progetto di ricerca per lo sviluppo di anticorpi umani in risposta all’infezione da Covid-19.

Quindi da Casole un contributo tecnologico importante per il lavoro, tutto italiano, nell'individuare il farmaco che contrasti il Cornavirus  e sviluppare anche il futuro vaccino.

Una sfida quindi che mira a curare le persone oggi affette da Covid-19, ma che guarda già alla prevenzione, per poteggere le nostre comunità per il futuro.

Pramac entra quindi a pieno titolo in questa avventura italiana, di lotta per la Salute. Infatti, a seguito della pandemia, la Fondazione ha aggiunto una specifica linea di ricerca, con personale dedicato: col passare delle settimane lo sforzo e l’impegno profusi sono cresciuti esponenzialmente e l’attività di ricerca ha dato i primi risultati davvero incoraggianti, con l’individuazione di 17 anticorpi monoclonali umani capaci di neutralizzare il virus.

Motivo per cui è fondamentale trovare nuove risorse per proseguire nell'attività di ricerca di laboratorio, potenziando la ricerca.

Proprio per questo la Pramac ha deciso di sostenere la Fondazione Life Sciences donando i propri prodotti della divisione Material Handling che produce e distribuisce macchinari per la movimentazione di magazzino da interni a marchio Lifter.

Le soluzioni individuate sono molto utili per facilitare le attività logistiche, di movimentazioni ed organizzazione dei materiali saranno a vantaggio di un impiego manuale ma professionale dei macchinari, attento sia nei confronti della merce maneggiata che dell’operatore incaricato. All’interno della gamma Material Handling, Pramac consegnerà alla Fondazione 3 prodotti speciali, accomunati da una visione etica del lavoro:

Si tratta della LT80, tavola elevatrice a pantografo, con pompa idraulica azionata a pedale, strumento ideale per operazioni di sollevamento e carico che può essere usata anche come “postazione di lavoro” per migliorare le condizioni ergonomiche; la Agile S4 – transpallet elettrico, leggero, compatto essenziale e facile da usare,e la

Gs Pro 25S4 - Transpallet manuale dalle caratteristiche tipiche di una soluzione professionale: resistente, con maniglia ergonomica e struttura rinforzata, solleva e trasporta fino a 2.500 kg.

La Fondazione Toscana Life Sciences (TLS) è un ente no-profit che opera dal 2005 nel panorama regionale con l’obiettivo di supportare le attività di ricerca nel campo delle scienze della vita e, in particolare, per sostenere lo sviluppo di progetti dalla ricerca di base all’applicazione industriale. Pramac, fondata nel 1966 dalla famiglia Campinoti, è una realtà globale nel mondo della movimentazione e della produzione di generatori in emergenza e per uso continuativo; da sempre attenta alle attività del territorio.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità