Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:27 METEO:POGGIBONSI16°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morto il dj Claudio Coccoluto: il video di una delle sue performance

Attualità venerdì 01 gennaio 2021 ore 16:00

I progetti per il 2021 del sindaco Donati

Dalla riapertura del teatro dei Varii alla nuova mensa per le scuole. Turismo, economia, sanità i principali temi trattati dal primo cittadino



COLLE VAL D'ELSA — Alessandro Donati, sindaco di Colle, fa un breve bilancio di questo 2020 e illustra le iniziative che caratterizzeranno i primi mesi dell'anno appena iniziato.

Sindaco, come è andato questo 2020, anno della pandemia?

"Dal punto di vista sanitario per Colle è andato relativamente bene: nella prima parte abbiamo avuto un numero basso di positivi. Dopo l'estate, invece, le cose sono andate peggio, raggiungendo i 450 contagi. Tanti e comunque sempre troppi i decessi che ha causato la pandemia anche nel nostro paese.
Confidiamo che questo lockdown natalizio contribuisca in maniera sostanziale a diminuire ulteriormente il contagio.

Come amministrazione riteniamo di aver svolto un buon lavoro. Siamo stati vicini alla cittadinanza e abbiamo cercato di sostenerla. E' stato realizzato un bando per aiuti a fondo perduto. Ci siamo presi cura di artigiani, commercianti e di tutte quelle famiglie in difficoltà. Per le imprese abbiamo ridotto la Tari ma non ci fermeremo qui. Stiamo mettendo a punto programmi in gradi di sostenere il rilancio delle attività nel più breve tempo possibile".

Come procede attualmente la gestione del sociale?

"Abbiamo spinto insieme agli altri comuni della Valdelsa, attraverso la Fondazione, per avere risorse aggiuntive per far fronte alle problematiche in essere. La Fondazione gestisce le Rsa e possiamo essere soddisfatti del livello raggiunto e mantenuto.
Proprio in questi giorni abbiamo stanziato nuove risorse per sopperire alle emergenze. Colle investirà ulteriori 100mila euro per il sociale".

Ci sono progetti o indirizzi particolari per il 2021?

"Cerchiamo di essere vicini al settore produttivo. Ci stiamo adoperando affinché le imprese possano pensare allo sviluppo con meno vincoli possibili, rendendo i loro progetti più operativi e immediati.
Siamo in contatto con la RCR e stiamo lavorando con la Regione Toscana affinché il cristallo sia rilanciato. Qa qui vorremmo ripartire anche per rilanciare il turismo".

A tal proposito, quali sono i progetti per ripotare i visitatori a Colle?

"Innanzitutto siamo soddisfatti del 'disegno' del nuovo ambito che raggruppa Valdelsa e Valdicecina, che ritengo corretto e adeguato allo sviluppo della città.
L'asse Colle-Volterra, anche se la 'famigerata' 68 non è tra le più sicure, è uno degli assi di eccellenza. Vediamo il turismo come il settore con le maggiori possibilità di sviluppo. Il comporto dell'accoglienza con quello della cultura saranno fondamentali per la ripartenza.
Valorizzeremo il San Pietro e riapriremo il Museo Archeologico. A tal proposito sono previste importanti migliorie, lo renderemo Museo Civico e realizzeremo un nuovo allestimento che possa raccontare la storia della città che parte dagli etruschi e arriva all'arte moderna.
Anche la viabilità verrà rivista e diventerà a misura di turista ma faciliterà anche gli spostamenti dei residenti. Nonostante la Sr 68 sia sotto il controllo di Anas, insieme al comune di Volterra abbiamo eseguito alcuni interventi per garantire ancora maggior sicurezza e non solo. Le migliorie apportate nel tratto centrale potrebbero essere eseguite anche in prossimità di Colle".

In ambito Opere pubbliche, quali gli interventi previsti per il 2021?

"Riapriremo il Teatro dei Varii, ci sarà la conclusione dei lavori in piazza Scala, realizzeremo la seconda sala al cinema.
Particolare attenzione sarà dedicata agli interventi di messa in sicurezza e di manutenzione dei plessi scolastici. Abbiamo concluso il primo lotto alla Salvetti in via XXV aprile. Ma non solo. Verranno iniziati gli interventi per la cucina centralizzata della mensa, per liberare quella attuale non più proponibile alla Salvetti.
Questa sarà un'opera costruita ex novo, di fianco Buon Riposo, vicino alle elementari di Gracciano: un edificio strategico da utilizzare anche in condizioni particolari.
Ovviamente proseguiremo con le sistemazioni degli impianti sportivi, a partire dalla manutenzione straordinaria di stadio, palazzetto sport, palestra di via Volterrana".

C'è un particolare augurio per l'anno nuovo?

"L'Augurio per 2021 è che le vaccinazioni proseguano e che il Covid sparisca!
Ma soprattutto che dall'estate si possa tornare ad una vita normale, potendo ritrovare una socialità, che è fondamentale per tutti. 

Mi auguro che l'economia torni a marciare, come è sempre stato. I colligiani sono gente tosta, laboriosa e attiva. Adesso dobbiamo solo scacciare questo virus, evitare la diffusione del contagio e preparasi per la ripartenza".

Paolo Moschi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità