QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 19°21° 
Domani 18°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 15 agosto 2018

Attualità mercoledì 31 maggio 2017 ore 13:00

Vizi e virtù dell'antica Roma messi in commedia

Al “Maggio Amatoriale” mercoledì 31 vanno in scena i giovani di Oranona che rappresentano Mostellaria, adattamento di Tito Maccio Plauto



CERTALDO — Quinto e penultimo appuntamento con Maggio Amatoriale 2017, rassegna teatrale dedicata alle compagnie del territorio, mercoledì 31 maggio alle 21 con la compagnia Oranona Teatro Giovani che porta in scena Mostellaria, adattamento da Mostellaria di Tito Maccio Plauto.

In questa commedia teatrale scritta ai tempi dell'antica Roma, si narra una storia quanto mai attuale: le peripezie di un giovane ragazzo della Roma bene, Fiordamore, che in accordo col fidato domestico di famiglia, Trappola, approfittando dell'assenza dei genitori spende tutto il patrimonio di famiglia. Tornato dal viaggio d'affari, il padrone di casa, Azzeccatutto, scoprirà, in una serie di gag ed equivoci, quanto gli è costata cara questa assenza da casa e, forse, l'assenza dal ruolo di genitore; ma anche figlio e servitore dovranno fare, a loro spese, mea culpa per essere perdonati.

“Lo spettacolo è un'inevitabile attualizzazione dell'omonima commedia di Plauto, scritta nel 200 avanti Cristo – spiega Martina Dani – ma tutt'oggi carica di argomenti a noi conosciuti: la relazione fra padri e figli, l'amore, l'adolescenza, la diatriba fra campagna e città, l'attrazione per il denaro e il divertimento tipica dell'essere umano. A fare da proemio alla commedia un piccolo e scherzoso cameo iniziale tratto da un'altra opera di Plauto: Anfitrione.”

Questa messa in scena, con musica dal vivo, vede insieme attori e musicisti di età che varia dai quattordici ai vent'anni provenienti dalla scuola di teatro e di musica dei Laboratori Polis di Certaldo. Una scuola storica – la scuola di musica fa quest'anno 40 anni e quella di teatro 30 – e non a caso il testo è un adattamento fatto da Carlo Romiti e Maria Teresa Franchi nel lontano 1994, rivisto poi da Romiti con Martina Dani per questo nuovo allestimento.

Questi i giovani interpreti: Anfitrione, Alessia Giusti; Sosia, Rachel Balzano; Zolla, Francesco Busanna; Trappola, Chiara Montanelli; Fiordamore, Samuele Saventi; Baciucchiella, Alesiya Khodosevich; Barcaccia, Eleonora Tinti; Rubacuori, Francesco Busanna; Delfina, Angela Mezzetti; Azzeccatutto, Benedetta Tinti; Schifaquattrini, Mirko Pineschi; Nasabecco, Eleonora Tinti; Fiaccola, Angela Mezzetti; Tavoletta, Roberta Cecere. Musicisti: Flauto, Katherine Jeffery; Sassofono, Giulio Bello. Musiche, Damiano Santini. Produzione: Oranona Teatro - Associazione Polis



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca