Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 28 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Boralevi sbotta con Telese: «Lei ha il vizio di interrompere le persone, vorrei concludere»

Attualità martedì 12 agosto 2014 ore 15:13

Servizi sociali, nuovo presidente

La Fondazione Territori Sociali Alta Valdelsa ha scelto David Bussagli alla guida dell'ente



“Abbiamo scelto David non solo perchè rappresenta il Comune più grande dei cinque che compongono la Valdelsa senese, ma anche per il suo entusiasmo e per la sua spiccata sensibilità verso tutto il mondo sociosanitario”. E' con queste parole che il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi ha ufficializzato la presidenza della Fondazione Territori Sociali Alta Valdelsa con la figura di Daviud Bussagli, sindaco di Poggibonsi.

“Il modello della Fondazione per la gestione associata dei servizi sociali in Valdelsa – ha detto il neo Presidente David Bussagli - continua ad essere l’unico in grado di garantire una distribuzione uniforme dei servizi in tutto il territorio, attraverso economie di scala che ottimizzano mezzi, strutture e personale. L’esperienza della Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa in questi anni dimostra, infatti, che per dare risposte competenti ed efficaci agli utenti e governare l’intero sistema è sempre più indispensabile disporre di una dimensione demografica ed economica adeguata”.La carica gratuita, così come sancito nell’articolo 15 dello statuto per tutti i membri degli organi, arriva contemporaneamente alla nomina dei nuovi consigli di Indirizzo e di Gestione della FTSA.

“Non può sfuggire a nessuno di noi tuttavia – ha concluso il presidente – l’onore e l’onere che questo passaggio comporta: dovremo essere capaci di proseguire con l’innovazione già avviata, leggendo la grande domanda di comunità e orientando in questa direzione scelte e strategie di ampio respiro. E’ un nostro preciso dovere, infatti, fornire risposte adeguate alle domande emergenti ancor più in una situazione economicamente complicata come questa, in cui soltanto il rafforzamento della coesione e dell’inclusione sociale possono rappresentare il volano per una crescita di tutta la comunità”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità