Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:POGGIBONSI11°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inter, la festa infinita nello spogliatoio dopo la vittoria

Attualità martedì 28 aprile 2015 ore 09:51

Solito cassonetto, stessa inciviltà

Cittadini indignati: "Stufi di dover pagare tariffe salate per colpa di altri". Ai piedi del contenitore del ventro una cartello stradale del Comune



COLLE DI VAL D'ELSA — Il cassonetto è sempre lo stesso, i cittadini che lo segnalano, particolarmente sensibili all'argomento pure: nella mini stazione ecologica di via Gramsci continuano imperterrite scene di inciviltà riguardo al conferimento dei rifiuti. L'ultima foto che ci è stata inviata da alcuni nostri lettori sottolinea, come ormai da diverso tempo, fastidiose incongruenze. Si parte dal cartello stradale di proprietà dell'amministrazione comunale di Colle di Val d'Elsa che si trova ai piedi della campana della plastica e del vetro ormai da più di un mese. Un cartello stradale che è rimasto probabilmente li dagli ultimi lavori eseguiti sul tratti di strada in questione, ma che nessuno ha più rimosso. Con gli operatori di Sei che hanno visto bene di non portarlo via. Accanto a questo, a piedi dello stesso spazio per il conferimento dei rifiuti di plastica e vetro, notiamo un vecchio pezzo di legno, compensato per l'esattezza, anche in questo caso un rifiuto ingombrante che non dovrebbe essere lasciato in quel punto ma conferito direttamente alla stazione ecologica delle Lellere. Infine, nonostante le due campane di plastica e vetro non siano del tutto piene, sacchi piene di bottiglie appoggiati a terra in sacchi di plastica e in un sacchetto di carta. Anche in questo caso addio differenziata: “Cittadini pieni di senso civico avrebbero gettato le bottiglie di plastica nell'apposito contenitore – dicono i cittadini che continuano a segnalare l'inciviltà – e successivamente avrebbero gettato la busta di carta nel cassonetto giallo. Visto che le tariffe sui rifiuti sono sempre più alte ci siamo stufati di dover pagare sempre di più per colpa dell'ignoranza di alcuni cittadini. Probabilmente sempre i soliti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo il crollo delle temperature Coldiretti esprime preoccupazione per le gelate tardive che rischiano di compromettere raccolti e miele
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità