Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:POGGIBONSI18°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità giovedì 28 settembre 2023 ore 16:20

Di meno e più soli, come saremo nel 2080

gente che cammina

Il numero di famiglie aumenterà, ma i nuclei saranno più piccoli e con molte coppie senza figli. Fotografia Istat del futuro demografico



ROMA — Di meno e più soli, con più famiglie ma più piccole e in molti casi senza figli: è la fotografia del futuro demografico degli italiani e a scattarla è l’Istat che proietta la sua analisi diffusa oggi a partire dai dati 2022 per step successivi fino al 2080 e suddivisione territoriale per Sud, Nord e Centro Italia che include anche la Toscana.

I passaggi intermedi su cui si sofferma l’Istituto la dicono lunga sull’arco tendenziale demografico. Qualche esempio? Se nel 2022 le persone che vivevano sole erano 8,4 milioni, nel 2042 la stima porta il numero a 9,8 milioni. Il numero medio dei componenti di un nucleo familiare nel 2022 era 2,32 persone? Nel 2042 sarà di 2,13 individui. E poi l’invecchiamento, con un balzo nella componente di ultra65enni dal 23,8% del 2022 al 34,5% nel 2050.

Facile intuire il trend, ed ecco dunque come saranno gli italiani nel 2080 nell'area centrale della penisola che comprende la Toscana. L'età media nel Centro Italia che nel 2022 era di 46,8 anni, nel 2080 sarà di 50,8 anni (pari alla media nazionale) ma non sarà questa la punta massima: nel 2050 infatti l'età media della popolazione dovrebbe toccare i 51 anni.

E poi saremo di meno, molti di meno con un passo indietro da 11,7 milioni di persone censite nel 2022 nel Centro Italia a 9,3 milioni nel 2080 centrato entro una forbice che prevede la possibilità di toccare i 7,9 milioni di minimo di residenti oppure i 10,7 milioni di massimo.

Orizzonte 2042 per altri parametri, come quello legato alla solitudine scelta o subita: "Tra le persone sole, oltre all’aumento che si avrà tragli ultra65enni, si prevede una crescita dei giovani che vivranno soli tra i 25 e i 39 anni di età", recita la nota Istat. E prosegue: "Per questa componente giovanile, soprattutto in ambito maschile, si prevede un rialzo complessivodel 10,5%, che la vedrebbe incrementare da poco più di 1 milione nel 2022 a circa 1,2 milioni nel 2042".

Nel Centro-nord la quota di persone sole passerà dal 34% a circa il 39%.

La tipologia familiare della coppia con figli è quella che subirà il maggior cambiamento, con una riduzione nel Centro Italia dal 29,7% al 23%.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'obiettivo è rendere gli alloggi Erp inutilizzati di nuovo assegnabili, rimettendo a disposizione di chi è in attesa circa 500 abitazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Lavoro