Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:POGGIBONSI9°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità giovedì 11 febbraio 2021 ore 08:45

Gestione rifiuti, scalata Estra, acquisita Ecos

Il Gruppo ha finalizzato il processo di accorpamento della società che ha un mega sito di stoccaggio a Barberino Tavernelle



AREZZO — Importanti novità per il Gruppo Estra che acquisisce il 100% di ECOS S.r.l., società attiva nella gestione dei rifiuti speciali e finalizza il processo di accorpamento avviato a ottobre 2020 con l’acquisto del 15% delle quote della società.

ECOS è proprietaria di un sito di stoccaggio rifiuti ed è attiva nello smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi (con una capacità massima di 85mila tonnellate), nella raccolta e trasporto rifiuti e nella bonifica di siti contaminati.

L’impianto riveste un ruolo strategico in virtù delle autorizzazioni merceologiche che detiene in grado di coprire il trattamento di rifiuti solidi e non solidi, pericolosi e non. Si trova a Barberino Tavarnelle (FI) e si estende per 9.500 metri quadri in un’area connessa alle principali vie di trasporto, che funge da baricentro per la Toscana, tale da renderlo un sito di riferimento nel Centro Italia per il trattamento dei rifiuti.

Mediante l’acquisizione di ECOS, Estra persegue gli indirizzi delle proprie strategie 2021-2025 che prevedono l’ampliamento della presenza del Gruppo nelle principali fasi del ciclo integrato dei rifiuti. L’operazione fa seguito all’acquisizione di Ecolat e al conseguente ingresso indiretto nella compagine societaria di SEI Toscana, gestore dei servizi ambientali della Toscana Sud. Nel novembre scorso inoltre, Estra ha acquisito il 5% di Bisenzio Ambiente.

“Con l’operazione conclusa diamo continuità al percorso di sviluppo green del Gruppo e al suo rafforzamento nell’ottica di multiutility al servizio dei cittadini che opera nel delicato settore della gestione del ciclo dei rifiuti, in particolare di quelli c.d. speciali” commenta Paolo Abati, Direttore Generale di Estra.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno