comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:52 METEO:POGGIBONSI15°20°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 23 ottobre 2020
corriere tv
Dai bergamotti all'asino: il corto di Muccino che racconta la Calabria (e fa infuriare i calabresi)

Attualità lunedì 05 ottobre 2020 ore 14:56

Il settore manifatturiero resiste alla crisi

Da sinistra David Baroncelli e Andrea Ciani del Chianti Economic Forum

Prende il via un osservatorio istituzionale sul rapporto tra gli effetti del Covid e l'economia. Ecco i primi risultati



BARBERINO TAVARNELLE — Agli effetti del Covid e alle misure restrittive che hanno causato la chiusura forzata delle attività economiche del Chianti e della Valdelsa resistono le aziende del settore manifatturiero e le imprese che ruotano intorno al comparto enologico, decise a non ridurre il numero dei dipendenti. E’ uno dei dati più confortanti che emerge dall'indagine a campione condotta dal Comune di Barberino Tavarnelle nel periodo luglio - settembre 2020 su alcune decine di aziende, presenti nel territorio.

La collaborazione con l’Associazione Chianti Economic Forum, guidato dall'economista Andrea Ciani ha dato un quadro sulle attività e il loro rapporto con il mercato in questo momento particolare. Le imprese operanti nei settori del turismo e del vino hanno riportato riduzioni significative del fatturato durante il periodo marzo-giugno 2020.

L’elemento positivo è rappresentato dalle risposte fornite dal manifatturiero, le cui imprese sono riuscite a far fronte in maniera migliore alla crisi economica dovuta al Covid. Tali attività, nella maggior parte dei casi, sono rimaste aperte durante il lockdown ed hanno subito riduzioni del fatturato molto meno significative.

L’ambito che ha subito una pesante ricaduta è quello della moda, il made in Tuscany, la pelletteria, il tessile, settore non essenziale che durante e dopo il lockdown ha ridotto l’attività di export, essendosi verificato un importante calo di domanda estera.

Le aziende hanno mantenuto costante il numero dei lavoratori ad eccezione del settore turistico che lo ha ridimensionato a scapito del lavoro femminile. Nonostante si preveda una riduzione del fatturato nei prossimi 6 mesi, la maggioranza delle imprese è intenzionata a non ridurre il numero dei collaboratori.

L'analisi economica effettuata con il supporto fattivo del Comune di Barberino Tavarnelle è la prima fase di uno studio periodico e più approfondito sull'economia della zona, per analizzare le dinamiche e l'andamento delle attività nel prossimo futuro.

La situazione attuale, fortemente incerta, è il focus dell'analisi in atto per studiare le dinamiche economiche territoriali per determinare interventi di sostegno mirati all'economia valdelsana e del Chianti.

Un periodo molto complicato che vedrà in prima linea le Istituzioni, che dovranno tutelare e sostenere le attività locali e preservare il lavoro per non generare tensioni sociali.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità