Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI12°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni, messaggio a Schlein: «Dica quali libertà avrei cancellato»

Politica martedì 29 aprile 2014 ore 12:51

Canocchi si difende: "Nessun accordo politico"

"Chi ci attacca adesso ha cercato di trovare un accordo con noi con offerte oltre la dignità"



COLLE DI VAL D'ELSA — Negli ultimi giorni sono stati pubblicati su alcuni organi di stampa e su pagine Facebook personali prese di posizione di rappresentanti di partiti politici che riguardano la Lista Civica Su per Colle e il suo candidato a Sindaco Paolo Canocchi contenenti affermazioni quanto meno provocatorie e denigratorie. Per questo la stessa Lista Civica vuole ribadire alcuni semplici concetti, con la tranquillità e la serenità con cui è stato intrapreso questo percorso.

“La lista 'Su Per Colle Paolo Canocchi Sindaco' è una lista civica e in quanto tale non è classificabile secondo i tradizionali schemi di schieramento partitico, così come – fanno sapere dalla Lista Civica – non si pone alcun obiettivo politico. Tanto meno non vogliamo rompere la tradizione democratica della città come affermato dal segretario del Pd di Colle Stefano Nardi al quale auspichiamo di misurare le parole, ma il nostro intento è semplicemente di amministrare il nostro Comune meglio di come è stato fatto in precedenza”.

La Lista Civica tiene a precisare anche altri aspetti: “Non abbiamo fatto nessun tipo di accordo politico, ma anzi abbiamo rifiutato ciò che ci è stato proposto in considerazione della nostra natura di Lista Civica, e per usare le parole del segretario regionale Pd ci muoviamo sulla strada del dialogo e della trasparenza, ma non siamo una lista civetta”. Non solo, la Lista Civica Su Per Colle per Paolo Canocchi Sindaco vuole precisare anche alcuni elementi riguardo al quadro politico locale: “Che diversi partiti politici o movimenti non siano riusciti a presentare, pur avendoci provato a più riprese, una propria lista per le prossime amministrative, ci lascia del tutto indifferenti. Così come prendiamo atto di chi tra questi ci sia chi voglia manifestare una indicazione di voto a favore della nostra lista e del nostro candidato.

Con un avvertimento: non sarà consentito a nessuno 'mettere il cappello' a Su Per Colle e che Paolo Canocchi, da sindaco, opererà nell'esclusivo interesse della città in piena autonomia e libertà, da tutto e da tutti, associazione Su Per Colle compresa”.

“Detto questo – continua la lista civica – continueremo a fare campagna elettorale illustrando il programma e le proposte che riguardano esclusivamente Colle, continuando a spiegare, nonostante si dica il contrario, che i conti del Comune vanno messi in sicurezza ed in ordine, accettando e auspicando il confronto pubblico con le altre liste e con gli altri candidati a Sindaco”.

Infine, la Lista Civica Su Per Colle per Paolo Canocchi Sindaco si pone una domanda: “Perchè chi oggi afferma che siamo il peggio del peggio ha cercato da mesi e fino a poche ore dalla scadenza delle liste elettorali di trovare un accordo offrendoci di tutto e di più, oltre la decenza e oltre la dignità? Siamo Signori, ma non siamo Santi e non ci stiamo ad offrire l'altra guancia”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decolla l'indagine che coinvolge 46 territori comunali in Toscana e circa 800 in Italia. Aderire è obbligatorio. Ecco l'elenco dei Comuni interessati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità