Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:POGGIBONSI15°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 28 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, rissa scoppiata alla Darsena tra lanci di bottiglie e scazzottate

Attualità giovedì 03 dicembre 2020 ore 18:18

Casa della salute, "ma quando aprirà?"

Lo chiede la Cgil a sindaco e Asl dopo l'inaugurazione di un Centro Medico privato al posto della struttura prevista dalla Regione



COLLE VAL D'ELSA — Nei giorni scorsi è stato inaugurato il Centro Medico Arnolfo, una nuova struttura privata che ospiterà tutti i medici di medicina generale che operano a Colle di Val d’Elsa.

Dalle informazioni ufficiali è dato sapere che sarà presente il servizio di segreteria ed infermieristico e che tutti i medici hanno scelto di partecipare al progetto della Sanità di Iniziativa per la gestione dei pazienti cronici.

Sul tema è intervenuta la segreteria della Cgil e Spi-Cgil, con una nota indirizzata alla Asl e al Comune:

"Un fatto certamente positivo per i professionisti, ma lo sarà anche per i colligiani? Ci permettiamo infatti di ricordare che l’indicazione della sanità regionale prevede di dotare il territorio delle Case della Salute, spazi in cui è previsto che lavorino in team i medici di famiglia e le altre figure professionali che operano nel campo della salvaguardia della salute: infermieri per assistenza a domicilio, assistenti sociali, fisioterapisti per la riabilitazione, specialisti delle varie branche mediche. All'interno della Casa della Salute si possono prevedere il consultorio, la prevenzione e il CUP e altresì praticare il progetto “dove si prescrive si prenota” che evita al cittadino stancanti attese al telefono assicurando date e prenotazioni certe"-

Effettivamente Colle è tra i pochi Comuni sopra i ventimila abitanti che non ha una sua "Casa della Salute", optando per una forma diversa di aggregazione.

Per il sindacato: "L’esperienza della pandemia che stiamo vivendo ha evidenziato che la presenza di servizi e prestazioni più vicine e di prossimità ai cittadini è importante quanto quella dell’ospedale"-

Il poliambulatorio ex-INAM era stato individuato sin dal 2014 dalla Asl e dai Comuni come l’edificio più adatto ad ospitare la nuova “Casa della Salute” di Colle di Val d’Elsa, soluzione "ancora attuale" per la Cgil, la quale conclude chiedendo ufficialmente "alla Usl Toscana Sud Est, alla Società della Salute Alta Valdelsa e al Sindaco di Colle: quando aprirà la Casa della Salute colligiana?"

Obiettivo nel quale il sindacato ha dimostrato di credere veramente, lanciando anche una raccolta firme, pro Casa della Salute di Colle.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità