Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:POGGIBONSI14°22°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 31 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La dichiarazione di Trump dopo la condanna: «Questo processo una disgrazia, condotto da giudici corrotti»

Attualità martedì 14 settembre 2021 ore 18:14

Lojudice benedice Colle

Solenne processione con il Sacro Chiodo, con il quale è stata invocata la protezione divina sopra la città



COLLE VAL D'ELSA — Si è tenuta domenica sera, 12 settembre, la solenne benedizione della città del cristallo con la preziosissima reliquia del Sacro Chiodo, custodito nella Concattedrale di Colle Val d'Elsa, da parte del Cardinale Paolo Lojudice.

La benedizione è stata effettuata dal Baluardo, punto panoramico sulla città bassa, dopo la processione che è seguita alla solenne liturgia, alla quale hanno concelebrato il parroco don Giuseppe Acampa e i parroci della Valdelsa.

 Nelle descrizioni di questa Reliquia, sia ecclesiastiche che civili, si parla di “Unus ex Clavis quo crucifixus est Dominus Noster Jesus Christus”. Così nelle bolle pontificie di Eugenio IV, Callisto III, Sisto V, Urbano VIII, Clemente X. Secondo un'antica credenza, diffusa fra i colligiani, sembra trattarsi del S. Chiodo che trafisse il piede sinistro di Gesù.

Impossibile risalire al percorso esatto che ha portato questa reliquia a Colle: la tradizione vuole che sia giunta in Val d'Elsa nel IX secolo, come lascito di un vescovo franco, proveniente da Roma, il quale l'avrebbe ricevuta dal Pontefice. Nel viaggio di ritorno, il vescovo sarebbe morto a Viterbo, lasciando il santo Chiodo nelle mani di un prete del territorio colligiano, (all'epoca in Diocesi di Volterra) di Bibbiano, compagno di viaggio del vescovo. La Reliquia divenne così sua eredità e fu portata nel castello di Bibbiano. Dopo di che venne trasportata in Colle, oggetto di contesa con la confinante San Gimignano.



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un sms che segnala movimenti di conto poco chiari, e un falso operatore o poliziotto che chiede i dati bancari. Alert della polizia postale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Attualità