Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:POGGIBONSI20°36°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci

Cronaca mercoledì 05 novembre 2014 ore 10:25

Contro droga e bullismo basta un sms

Attivato un servizio di rischiesta istantanea di aiuto rivolto a genitori e insegnanti: occorre inviare un messaggio di testo al 43002



VALDELSA — "Un sms per dire no a droga e bullismo": è attivo anche in Valdelsa il servizio attraverso cui poter segnalare, in forma “protetta”, atti di bullismo ed episodi di spaccio di stupefacenti.

Il servizio ha lo scopo di avviare una rinnovata azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti ad al fenomeno del bullismo, che possano vedere coinvolti come vittime o autori gli studenti. L'iniziativa si rivolge in particolare agli studenti, ma anche a genitori ed insegnanti e intende fare in modo che le famiglie siano ancora più protette contro questo tipo di “leggerezze” da parte degli adolescenti e dei giovani in genere. Per rendere facilmente accessibile il servizio, è stato individuato il 43002, utenza attiva su tutto il territorio nazionale, al quale possono essere inviate le segnalazioni. Per attivare il servizio, che e' gratuito, bastera' indicare nel testo "Siena" e far seguire la segnalazione del fatto; nel caso in cui non fosse indicata la provincia il sistema ricontatta, in automatico, l'utente e richiede l'inserimento del dato mancante.

Il servizio, che è ben distinto dalla gestione delle comunicazioni pervenute tramite i numeri istituzionali “112 o 113”, attraverso i quali è possibile chiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine, e' attestato nella Sala Operativa della Questura, è attivato dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ed e' gestito dalla Polizia di Stato. Lo stesso prevede la trattazione delle segnalazioni secondo uno schema definito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Renato Saccone, e al quale è intervenuto anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Luigi Sebastiani.

Le singole segnalazioni arrivate alla centrale, saranno smistate per i relativi interventi fra Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri ai relativi distaccamenti di Poggibonsi. Un modo dunque efficace e istantaneo per segnalare atti di violenza e spaccio per permettere non solo la repressione, ma anche un rapido intervento da parte delle forze dell'ordine


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il 23 e 24 Giugno si torna a votare nei Comuni dove il Sindaco non è stato eletto al primo turno. Fra questi c'è anche Firenze. Tutte le sfide
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità