Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:POGGIBONSI13°24°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus, Buffon: “Thiago Motta? Ha qualcosa di speciale"

Attualità venerdì 23 dicembre 2016 ore 18:45

Mezzo milione di euro per i servizi educativi

In tutto sono 47 i nidi d'infanzia presenti negli 11 Comuni dell'Empolese Valdelsa. 1330 i bambini fino a tre anni accolti nelle strutture



EMPOLI —  Le risorse per l’anno educativo 2016 - 2017 ammontano, per tutto il territorio dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa a più di 495mila euro, risorse determinate in base al numero dei bambini fino a 3 anni.

In cima alla lista dei finanziamenti troviamo quindi Empoli con 130.822,32 euro, seguono Fucecchio (67.270,67), Castelfiorentino (55.019,75), Certaldo (42.987,60), Montelupo Fiorentino (41.565,62), Vinci (37.737,21), Montespertoli (36.424,61), Cerreto Guidi (35.987,07), Capraia e Limite (26.361,35), Gambassi Terme (11.157,09) e Montaione (10.282,02).

Gli uffici per i servizi educativi segnalano, rispetto alla situazione in autunno, nuove liste d’attesa e solo pochi posti liberi, per lo più si trovano ancora nei nidi privati accreditati. "Segno -si legge in una nota dell'Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa- che anche nel corso di un anno educativo le esigenze delle famiglie cambiano e la richiesta di soluzioni flessibili sta aumentando. In molti Comuni si raccolgono le domande anche oltre la scadenza del periodo d’iscrizione (di solito nel mese di aprile), che poi formano una graduatoria di riserva. Consiglio da dare a tutte le famiglie è informarsi presso gli uffici servizi educativi del proprio Comune e comunque fare la domanda d’iscrizione nei termini".

"La presenza del coordinatore pedagogico -prosegue la nota- rappresenta una speciale garanzia di qualità dei servizi educativi questa figura è inoltre impegnata nella cura del gruppo di lavoro educativo, per sostenere e arricchire la competenza professionale degli educatori con particolare riferimento ai bambini portatori di particolari bisogni educativi e alle famiglie portatrici di una diversa competenza di cura ed educativa nei confronti dei figli piccoli".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cambiano ancora una volta le carte in tavola di una primavera che non trova stabilità. Gli esperti attendono altre giornate con pioggia e rovesci
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità