Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 28 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Boralevi sbotta con Telese: «Lei ha il vizio di interrompere le persone, vorrei concludere»

Attualità lunedì 11 agosto 2014 ore 16:09

Eventi del segno della tradizione locale

Il calice di cristallo più grande al mondo presentato domenica sera

L'assessore Andreucci: "Bisogna lavorare sulla socialità della nostra città, per il prossimo anni eventi legati ancora di più a Colle"



COLLE DI VAL D'ELSA — "Colle di Val d'Elsa è una città viva, affascinante e resta una bellissimo luogo dove abitare. A mio parere dobbiamo recuperare un'identità cittadina, questo può avvenire anche attraverso la socialità”.

E' con queste parole che l'assessore Lodovico Andreucci ha sottolineata la grande partecipazione di pubblico della manifestazione Calici di Stelle che ha visto il borgo della parte alta della città animarsi nella notte di San Lorenzo. Degustazione vini del territorio senese, dolci e cibi locali, spettacoli itineranti di musica e ballo, osservazione delle stelle con l'“Unione Astrofili senesi” al Baluardo e la presentazione del “Super Calice” nel giardino del Museo Archeologico, oltre al test alcolico gratuito come operazione dimostrativa solo alcune delle iniziative che sono state organizzate in Castello.

E non è finita qui, perchè oltre a Calici di Stelle sono in programma nelle prossime settimane altri eventi importanti in gradi di focalizzare l'attenzione sul territorio comunale: “Serate e manifestazioni all'insegna della partecipazione partendo proprio dal 28 agosto con il ticket enogastronomico nella parte bassa della città – sottolinea ancora Lodovico Andreucci – per poi andare al 31 agosto con la tradizionale festa della frazione de Le Grazie, concerti e presentazioni di libri, oltre a21 settembre con la tradizionale Fiera degli Uccelli. Eventi tra cultura e tradizione che richiamano fortemente le nostre radici colligiane”.

Un calendario ricco di iniziative che comunque, in vista del prossimo anno, seguirà una strada diversa alla quale sta lavorando l'amministrazione comunale: “Si sbaglia quando si dice che a Colle non c'è ma niente, visto che tutte queste iniziative elencate e altre che sono già state organizzate rappresentano un patrimonio sociale di indubbio valore – conclude l'assessore Lodovico Andreucci – il problema è che molto spesso passano inosservate, perché occorre lavorare sodo sull'informazione. La qualità c'è, un esempio sono state le Notti dell'Archeologia, che hanno fatto capire quanto sia ricco il nostro patrimonio e quanta passione anima l'impegno dei molti volontari del settore. Per questo lavoreremo affinchè si crei un giusto percorso che possa unire tutte queste belle realtà nel segno della tradizione colligiana".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità