Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:POGGIBONSI12°26°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Alberto Angela a Pompei: «Sperimenteremo la tecnica del piano sequenza»

Attualità venerdì 19 settembre 2014 ore 15:26

Fabbrichina: Sindaco evasivo, M5S indignato

Il cantiere della Fabbrichina abbandonato

Su Per Colle e Pd votano contro alla mozione presentata dai Cinquestelle. I retroscena su un silenzio che sa di gioco delle parti



COLLE DI VAL D'ELSA — Il Movimento 5 Stelle di Colle alza la voce. E lo fa nella maniera più corretta possibile, denunciando, dopo il Consiglio Comunale di ieri il voto congiunto della maggioranza di Su Per Colle e del Pd contro la mozione presentata da Roberto Galgani, portavoce dei grillini. Nella mozione presentata dinanzi all'assise consiliare veniva chiesto al Sindaco e alla Giunta Comunale di prendersi le proprie responsabilità riguardo al cantiere de La Fabbrichina e soprattutto di prendere una netta posizione nei confronti della società New Colle proprietario del progetto. Testualmente la mozione richiedeva di “ intervenire nei confronti della società New Colle Srl affinché provveda immediatamente alla risoluzione in tempi brevi (massimo 2 mesi) della questione dell’allagamento dell’area supermercato/mediateca del cantiere della Fabbrichina e quest’ultimo possa essere messo in sicurezza per evitare sgradevoli conseguenze che possano ripercuotersi sull’incolumità e la salute dei cittadini che alloggiano nei pressi. Qualora New Colle Srl non intenda intervenire nei termini di tempo indicati (massimo 2 mesi), ad emettere un’ordinanza che obblighi la società stessa a ripristinare la sicurezza nell’area supermercato/mediateca del cantiere della Fabbrichina”.

Da qui non soltanto il voto negativo congiunto di Su Per Colle Pd, ma anche le risposte evasive che lo stesso sindaco ha dato in merito alla questione: “Si sono nascosti dietro a diversivi poco credibili - ha fatto sapere Roberto Galgani - tipo la poca chiarezza del contenuto della mozione, l’inopportunità di obbligare la ormai decotta società New Colle srl, proprietaria dell’area, ad agire, l’inutilità di creare allarmismi su problemi di sicurezza non certificati”.

Se da una parte il Movimento 5 Stelle non demorderà e andrà avanti per la propria strada, c'è anche da considerare il gioco delle parti a cui si sta prestando Paolo Canocchi. Dal suo primo giorno di mandato i suoi unici pensieri sono stati rivolti ai conti del Comune e al problema della Fabbrichina. L'evasività della risposta fa pensare al fatto che lo stesso Canocchi abbia in mano l'asso vincente per risolvere la questione e che i tempi, per il momento, non siano maturi. Come fa pensare l'indiscrezione che circola da qualche giorno che una delle società immobiliari che fanno capo alla Conad sia in trattative per rilevare l'intero cantiere. Trattative che starebbero andando un po' per le lunghe visto il calcolo esatto che ci sarebbe da effettuare su quanto versato dalla stessa Conad alla New Colle per la costruzione del supermercato, su quanto la New Colle dovrebbe dare alla Conad come penale per non aver effettuato i lavori e soprattutto sul valore attuale di tutto il cantiere. Senza considerare che nel mezzo ci sono comunque altri enti coinvolti, come ad esempio la Colle Promozione e soprattutto la Banca Monte dei Paschi di Siena e la Regione Toscana, oltre ad un cospicuo nugolo di avvocati armati di procedimenti e carte bollate. Un compito non certo semplice per Canocchi mettere allo stesso tavolo tutti questi soggetti per cercare di portare a casa la risoluzione della vicenda Fabbrichina, anche se la cittadinanza si aspetta molto dal nuovo sindaco. Come una maggiore loquacità e comunicazione su uno degli aspetti più importanti dell'attualità colligiana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cambiano ancora una volta le carte in tavola di una primavera che non trova stabilità. Gli esperti attendono altre giornate con pioggia e rovesci
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità