Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI12°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni, messaggio a Schlein: «Dica quali libertà avrei cancellato»

Politica venerdì 17 gennaio 2014 ore 09:22

"Il mio progetto per Colle a Volumi Zero"

Primarie del 9 marzo: Claudio Marinangeli presenta la sua candidatura. "Vorrei rivedere una città allegra"



COLLE DI VAL D'ELSA — “Servirà di sicuro una revisione dei regolamenti urbanistici ed edilizi in chiave 'Volumi Zero' per fermare in modo chiaro il consumo di suolo. Si dovranno predisporre norme regolamentari che consentano la possibilità di trasferire i diritti edificatori da un'area ad
un'altra, riutilizzando le aree lasciate libere a fini sociali”. Sarà questo uno dei punti fondamentali del percorso che porterà Claudio Marinangeli a confrontarsi con le primarie del prossimo 9 marzo.
Nato a Canino, in provincia di Viterbo, il 30 Gennaio 1959, il nuovo candidato a sindaco di Colle di Val d'Elsa è arrivato a Siena per lavoro nel 1982 e dalla fine degli anni 80 vive nella città del cristallo, dove dal 1990 ha costruito la sua famiglia con Rita Capotondi.
“Ho imparato a conoscere molto bene la mia città – dice Marinangeli - prima grazie ai rapporti di amicizia e dopo grazie al lavoro. Ho visto Colle passare dallo splendore degli anni 90 alla crisi attuale, passando dalla prospettiva di essere una bomboniera a quella
della disoccupazione dilagante, dalla liberalizzazione alla chiusura degli esercizi commerciali, dalle scelte urbanistiche futuristiche allo stop pressoché totale dell’edilizia”. Dopo una breve esperienza politica nei primi anni '80, Marinangeli si è iscritto al PD nel
2012, intravedendo nell'azione di Matteo Renzi la possibilità di cambiare le cose secondo i suoi principi di vita: “fare le cose senza lamentarsi, con democrazia e rispetto delle regole, ascoltando le opinioni di tutti, alla fine decidendo per il meglio, senza interessi
di parte o personali”. Insomma, mettendoci la faccia.
Riguardo al futuro della sua città afferma: “Credo che la visione 'renziana' delle cose possa essere adatta a ridare una prospettiva a Colle che vorrei vedere nuovamente allegra, piena di gente, viva e non solo con strade pulite e piazze belle ma inesorabilmente vuote. Credo che Cultura, Innovazione, Rispetto dell’ambiente,
Semplificazione, Integrazione sociale, territoriale e dei servizi, Volontariato, Turismo, Urbanistica a 'Volumi Zero', possano essere formidabili motori di sviluppo”. Alla base di uno dei punti come “Volumi Zero”, o di altri, che verranno presentati nei prossimi giorni, ci saranno alcuni concetti chiave: “Credo che per fare questo – conclude Claudio Marinangeli - si debbano incoraggiare il merito, sostenere le idee nuove, scegliere in totale trasparenza per accelerare l’affermazione delle tecnologie ormai a disposizione di tutti, per far diventare alla svelta Colle una città intelligente, connessa al mondo moderno”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decolla l'indagine che coinvolge 46 territori comunali in Toscana e circa 800 in Italia. Aderire è obbligatorio. Ecco l'elenco dei Comuni interessati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità