QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 12°21° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 17 ottobre 2019

Cronaca martedì 10 giugno 2014 ore 16:52

Infanzia e educazione, convegni e incontri

Già 250 le persone che parteciperanno a "Riflettere, dialogare, costruire alleanze: educatori, famiglie e territorio" del 14 giugno



POGGIBONSI — Ancora aperte le iscrizioni al convegno “Riflettere, dialogare, costruire alleanze: educatori, famiglie e territorio” che si svolgerà il 14 giugno al teatro Politeama. Il convegno è organizzato dal Gruppo Toscano Nidi e Infanzia, insieme al Comune di Poggibonsi e alla Conferenza zonale per l’Istruzione Altavaldelsa che da sempre lavora alla valorizzazione dei sevizi educativi presenti sul nostro territorio.

Parteciperanno infatti operatori provenienti da tutta la regione, ed educatori e insegnanti dei servizi pubblici e privati dell’Altavaldelsa, che daranno vita ad un importante momento di confronto, formazione e crescita professionale. Ad oggi sono già circa 250 le persone presenti. Sono infatti 85 gli iscritti a partecipare provenienti dalla Valdelsa e 118 gli iscritti da altre zone della Toscana ed oltre. Oltre agli operatori degli uffici istruzione dei cinque comuni dell'Alta Valdelsa, saranno inoltre presenti sindaci e assessori dei comuni coinvolti, i dodici relatori e i dieci studenti del Liceo psico-pedagogico di Colle di Val d'Elsa.

L’iniziativa rappresenta un importante momento di riflessione sul mondo della scuola e dell'infanzia, con idee, progetti ed esperienze portate da numerose realtà Toscane e anche oltre. Il convegno di rilievo regionale, volto a promuovere prospettive di sviluppo delle politiche per l’infanzia, rappresenta un’occasione per i servizi educativi di Poggibonsi e di tutta la Zona Altavaldelsa per far conoscere il sistema integrato di servizi all’infanzia e le buone pratiche di qualità che vi vengono realizzate. Sarà anche l’occasione per il Comune di Poggibonsi di condividere l’esperienza dei propri servizi educativi e del proprio progetto pedagogico, anche attraverso l’allestimento di alcune zone espositive dei propri lavori.

Il Gruppo Toscano Nidi e Infanzia nasce nel 2012 come sezione toscana del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia con l’intento di offrire occasioni di incontro e discussione tra persone che operano a vario titolo nel settore dell’educazione della prima infanzia, per sviluppare e qualificare istituzioni e servizi educativi, lavorare su ricerca e sperimentazione al fine di aggiornare strategie e interventi educativi, attuare reti di coordinamento e scambio tra esperienze educative.

Il programma del convegno

I lavori inizieranno alle 9. Dopo l'introduzione a cura dell’Amministrazione Comunale e del Gruppo Toscano Nidi Infanzia, prenderanno il via gli interventi dedicati a “Il confronto fra gli educatori come opportunità per allargare lo sguardo” di Roberta Baldini (Comune di Poggibonsi), “Non solo bambini: la cura della relazione con le famiglie nei servizi 0-6” di Marzia Emmer (Co&So Firenze) e “I vantaggi delle alleanze nel territorio superano la fatica nel costruirle” di Perla Giagnoni (Comune di Prato).

Dalle 11 poi via ai gruppi di lavoro.

Il primo si chiama “Riflettere tra educatori” e vedrà la partecipazione di Donatella Falleni (Comune di Livorno) con “Educatrici e insegnanti insieme per un percorso educativo da zero a sei anni”, Tania Mariotti (Indaco/Co&So Empoli) e Marcella Dondoli (Comune di Montelupo Fiorentino) con “Continuità in progress: le esperienze della rete integrata a Montelupo”, Patrizia Lanzoni (Gruppo Territoriale Liguria) con “Il dialogo come strategia di accoglienza delle giovani educatrici”, Barbara Pagni (Comune di San Miniato) con “Lo scambio come valore aggiunto: il confronto fra le esperienze come occasione di formazione”.

Il secondo gruppo è “Dialogare con le famiglie” con il confronto tra Stefania Amarugi e Roberta Sassetti (Comune di Grosseto) su “Art. 3: con il camaleonte e il gallo...cittadini del mondo”, Cristina Cristini (Koinè Arezzo) con “Un tempo per incontrarsi: buone pratiche per favorire la relazione fra famiglie e nido”, Moira Sannipoli (Gruppo Territoriale Umbria) con “Genitori imperfetti cercasi: cantieri di genitorialità positiva” e Maria Laura Contini (Comune di Pistoia) con “Piste di lavoro per la costruzione di una comunità solidale con i bambini e le famiglie di qui e d’altrove”.

Il terzo gruppo si intitola invece “Costruire alleanze nel territorio” con la partecipazione di Ernestina Tirinato (ContestoInfanzia Livorno) e Marta Marconi (Centro Ma.ma) con l'intervento “Un’esperienza che valorizza e promuove alleanza con il territorio”, Elisabetta Pieri (Comune di Poggibonsi) con “Filofando: un filo narrativo e filosofico”, Gianfilippo Vispo (Gruppo Territoriale Sicilia) con “Patto educativo territoriale: alleanze educative, partecipazione, continuità tra famiglie e servizi per l’infanzia” e Fernanda Checchi (Arca Firenze) con “Condividere esperienze: il nido nella comunità”.

I lavori del pomeriggio riprenderanno alle 15 con “Commenti, riflessioni e rilanci dai lavori di gruppo” con i report di Patrizia Lanzoni, Moira Sannipoli e Gianfilippo Vispo. Ci sarà poi lo spettacolo “La dis-educazione” un monologo di Anna Meacci.



Tag

World Food day, Conte: «I cambiamenti climatici mettono a rischio la sicurezza alimentare»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità