Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:20 METEO:POGGIBONSI13°26°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 12 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Hamas getta la maschera

Attualità venerdì 24 ottobre 2014 ore 11:24

Menu internazionale alla mensa scolastica

Progetto tra sana alimentazione e integrazione: i bambin i potranno trovare piatti tipici indiani o palestinesi senza alcun aumento delle tariffe



BARBERINO VAL D'ELSA — Prodotti biologici, locali, toscani dop e Igp. Sulle tavole delle mense di Barberino Val d'Elsa i bambini della scuola dell’infanzia e primaria trovano cibi sani, appetitosi, vari, legati alle terre di origine, vicine e lontane. Un menù che parte dalla Toscana per raggiungere paesi e tradizioni orientali, come la Palestina e l’India; ricette e ingredienti tipici che offrono agli studenti di istituire un buon rapporto con il cibo e intraprendere un percorso interculturale condiviso.

E’ così che accanto alla schiacciata all’olio, alla ricotta vaccina, allo zafferano di San Gimignano, ai legumi nostrani, al pecorino e al prosciutto toscani, i bambini possono arricchire la loro conoscenza gastronomica imparando ad assaporare, tra gli altri, il Sinyet kufta, piatto unico palestinese, o il riso al curry e il pollo tikka masala, ricette tipiche indiane. “Si cucina sempre pensando a qualcuno: è con questa intenzione che abbiamo scelto il menù delle mense scolastiche – hanno detto Marina Baretta, assessore con delega all’Istruzione dell’Unione comunale del Chianti fiorentino e Chiara Molducci, assessore all’Istruzione del Comune di San Casciano, che assieme al Comune di Tavarnelle ha aderito a questo progetto – l’educazione alla cultura del mangiare bene, non avviene solo a tavola, ma inizia dalla scelta degli ingredienti, dalla cura con cui vengono preparati i cibi, nella qualità e nella varietà della presentazione dei piatti”. Il progetto di educazione alimentare, elaborato dai Comuni in collaborazione con la dietista Alessandra Siglich, si pone l’obiettivo di creare un’opportunità informativa e formativa sui temi della salute e del benessere.

Una qualità che tiene conto anche delle esigenze economiche del territorio con particolare attenzione alle famiglie più bisognose. Anche per quanto riguarda i costi del servizio di refezione scolastica, da quest’anno gestito per tutti e tre i Comuni da Eudania, i Comuni hanno puntato a mantenere alta la qualità di ciò che viene offerto senza aumentare le tariffe. A Barberino le tariffe oscillano tra 0,42 e 4,18 euro a pasto e di una cifra che varia dalle 0,80 alle 8 euro mensili (per 8 mensilità per la scuola primaria e 9 mensilità per la scuola dell'infanzia), per poter usufruire del servizio di colazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Al secondo turno si sfideranno l’ex sindaco di Casole d’Elsa e il candidato del centrosinistra. Appuntamento 23 e 24 Giugno. Voti e percentuali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica