Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:POGGIBONSI11°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 21 luglio 2016 ore 15:21

Tutto il fascino del Flamenco

Tre giorni a Monteriggioni con iniziative dedicate anche ai bambini



MONTERIGGIONI — Dal 22 al 24 luglio arriva per la prima volta in terra di Siena “Compartir Flamenco”, programma di flamenco diffuso, con straordinari protagonisti del flamenco contemporaneo.

I popoli fondatori del flamenco partirono dall'India e attraverso l'Europa giunsero e si stabilirono in Andalusia. Durante il loro peregrinare raccolsero e fecero propri aspetti della cultura e dell'arte dei popoli che incontravano sul loro cammino, passando anche dalla via Francigena, che oggi , grazie allo sviluppo turistico, ospiterà questa cultura nomade nella sua forma moderna.

Si comincia venerdì 22 con un nutrito calendario di stages: per tre giorni sarà possibile studiare tutti gli elementi del flamenco, ovvero danza, canto e chitarra, con tre personalità del calibro di Antonio Molina "El Choro", Vicente Gelo e Oscar Lago, giovani artisti andalusi di fama internazionale.

Domenica 24 luglio, una lunga maratona di flamenco animerà il castello di Monteriggioni, trasformato per l’occasione in palcoscenico dell’affascinante cultura andalusa.

La giornata sarà scandita da un ricco calendario di attività ed eventi gratuiti dedicati al flamenco: si parte alle 11.30 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Flamenco. Anima e Corpo”, a cura di Pamela Bralia, e della mostra di pittura “Impressioni flamenche”, con opere di Renzo Regoli e dei suoi allievi.

Dalle 15 sarà aperta la Mostra mercato di moda flamenca: gonne, abiti e manton firmati Santa Balza, preziosi accessori flamenchi di Anna Marras, celebri scarpe da baile firmate Begonia Cervera.

A seguire, spazio alle attività per i bambini e le famiglie dalle 15.30 : a lezione di "Alegrias" per scoprire le potenzialità terapeutiche della risata con i clown-dottori di Ridolina, associazione partner senza scopo di lucro, la cui attività trova ragione e ispirazione nella “terapia del sorriso”.

Per l’intera giornata poi, il castello si riempirà di movimento scenico e di musica, alternando flashmob di sevillanas, lezioni gratuite di flamenco per bambini e per adulti e lezioni gratuite di percussione.

Non poteva mancare, in omaggio a questo straordinario patrimonio culturale, la proiezione di audiovisivi nella vicina Sala Cinema Dante: “Flamenco, tradizione e ricerca”, a cura di Barbara Tetti, mostrerà il rapporto fecondo del flamenco con il grande cinema, a partire dal celebre “Flamenco” di Carlos Saura, a “Paco De Lucia” e molti altri.

Il gran finale alle 21.30 in piazza Roma, nel cuore del castello, con lo spettacolo “Evocacion”, prima assoluta della Compagnia Flamenca di Francesca Stocchi in un susseguirsi di canto, ritmo, melodie antiche e lontane, interpretazioni personali e esecuzioni corali. Ospiti imperdibili, gli artisti Vicente Gelo e Oscar Lago, Antonio Molina “El Choro”, quest’ultimo appena insignito del premio artista rivelazione al Festival flamenco di Jerez 2016.

In scena i colori del flamenco: il rosso intenso del Taranto-Tangos, il nero della Siguiriya, l’azzurro mare e la bianca spuma delle onde del Caracoles, l’arcobaleno della Buleria, un’occasione straordinaria per conoscere tutti i sentimenti di un’arte unica.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno