Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:POGGIBONSI16°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «La censura in Rai è un problema che riguarda tutti»

Attualità lunedì 20 luglio 2015 ore 16:31

Pesticidi, Bassi tende la mano al M5S

Beppe Grillo: "Glifosato cancerogeno". Pentastellati turriti: "La nostra mozione è stata respinta". Il sindaco: "Impresentabile, ma noi ci siamo"



SAN GIMIGNANO — Il nome tecnico è glifosato, ma molto più semplicemente si tratta di uno dei pesticidi più usati in Italia. Un prodotto che è tornato alla ribalta delle cronache dopo alcune prese di posizione del Movimento 5 Stelle che, anche a San Gimignano, ha proposto una mozione in cui si impegnava il sindaco a proibire l'uso di questo pesticida perché dannoso. E' stato lo stesso Beppe Grillo, qualche ora fa, all'interno del suo blog, a ritornare sulla vicenda: "Il diserbante più usato al mondo, il glifosato, è un probabile cancerogeno. Lo dice l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro e l'Organizzazione Mondiale della Sanità”. Una notizia condivisa su Facebook dal Movimento 5 Stelle di San Gimignano sottolineando il fatto che la mozione presentata in consiglio comunale sangimignanese è stata respinta qualche settimana fa. Ma è qui che è intervenuto con fare perentorio il sindaco di San Gimiognano Giacomo Bassi, ricordando come la mozione fosse stata respinta perché illegittima: “Chiedeva che il Sindaco vietasse l'uso di un prodotto regolarmente in commercio, commettendo così il reato di abuso d'ufficio ed esponendo il Comune ad un risarcimento danni: con il brillante risultato che la Monsanto sarebbe stata indennizzata con soldi pubblici”. La Monsanto è infatti la multinazionale di biotecnologie agrarie che vanta oltre 18 mila dipendenti e un fatturato di oltre 8,5 miliardi di dollari che ha già risposto che lo studio sottolineato da Grillo non si fonda su dati scientifici. Dati che però, assieme alle insistenze del Movimento 5 Stelle, hanno permesso al sindaco di Bolzano di fare ciò che non è stato fatto a San Gimignano, che ha infatti vietato l’uso del glifosato e prodotti simili su tutte le aree pubbliche. Una scelta, questa non condivisa dal sindaco Giacomo Bassi che però, nel suo intervento, ha comunque voluto tendere la mano al Movimento 5 Stelle turrita: “Se vogliamo fare un'azione politica di pressione verso i legislatori contro l'uso di particolare sostanze, noi ci siamo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Siena. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità