Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 28 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, a Milano folla sui Navigli nell'ultimo weekend in fascia gialla

Cultura lunedì 25 agosto 2014 ore 15:11

Pintoricchio, magia a San Gimignano

Un particolare della Pala simbolo della collezione

Importante collezione ospitata alla Pinacoteca Civica, un'iniziativa tra l'importanza dell'Unesco e la candidatura di Siena2019



SAN GIMIGNANO — “Ecco il primo esempio della valorizzazione, che faremo ogni anno, delle nostre opere d'arte più significative costruendoci attorno una mostra in grado di essere un evento culturale italiano ed internazionale”. Nell'affermare questo, il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi si riferisce al grande evento culturale che la città delle torri ospiterà a partire dal prossimo 6 settembre. La Pinacoteca civica di San Gimignano ospiterà infatti l’esposizione “Pintoricchio. La Pala dell'Assunta di San Gimignano e gli anni senesi”, con cui si avvia un progetto di più ampio respiro che, con cadenza annuale come anticipato dallo stesso primo cittadino, proporrà un approfondimento critico e storico sui maestri protagonisti delle collezioni civiche che hanno contribuito all’arricchimento del borgo medievale dichiarato dall'Unesco patrimonio dell'umanità.

Questa iniziativa di interesse internazionale, fortemente sostenuta dall’Amministrazione comunale, oltre a valorizzare e promuovere i musei cittadini, lavora per affermare l’importanza del polo culturale di San Gimignano sia negli orizzonti locali, sia in vista della candidatura di Siena a Capitale Europea della Cultura 2019. In particolare, il percorso dedicato al Pintoricchio ruoterà intorno alla celebre Pala del 1512 che raffigura la Madonna in gloria, ultima opera dell’artista che morì a Siena nel 1513. Ma a documentare l’ultima stagione di attività dell’artista contribuiranno anche dipinti provenienti dalla Pinacoteca Nazionale di Siena come la “Madonna col Bambino e san Giovannino”, la “Sacra Famiglia e san Giovannino” e la “Natività” attribuita alla sua bottega.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità