Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI12°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità martedì 27 dicembre 2022 ore 11:29

Accordo sul Bilancio tra Comune e sindacati

Comunione di intenti per condividere soluzioni adeguate alle sfide che l'Amministrazione sarà impegnata ad affrontare nel 2023



POGGIBONSI — Intercettare risorse per favorire gli investimenti e sostenere l’economia attraverso la messa a norma degli edifici scolastici e pubblici, l’efficientamento energetico, gli adeguamenti, la digitalizzazione diffusa del territorio. E poi ancora l’impegno a non aumentare la pressione tariffaria, prevedere detrazioni o esenzioni Tari in base al reddito Isee, incentivare la lotta all’evasione fiscale, a sostenere il fondo affitti.

Questo e tanto altro nell’accordo sul Bilancio di Previsione 2023 firmato alcuni  dall’Amministrazione e dai Sindacati Cgil Cisl Uil. La firma, che anticipa la discussione in Consiglio Comunale, nasce dal confronto che c’è stato sui contenuti del Bilancio 2023, sulla prospettive di lavoro che si aprono grazie al Pnrr e non solo, sulla proposta presentata dai Sindacati. 

“Un percorso di confronto sempre più importante per condividere, definire e costruire risposte adeguate ai vecchi e nuovi bisogni dei cittadini, delle comunità e dei territori”, dice l’assessore al Bilancio Susanna Salvadori, presente alla firma del protocollo insieme al sindaco David Bussagli e agli assessori Roberto Gambassi e Enrica Borgianni. “Un impegno che ogni anno facciamo nostro e che ribadiamo per il futuro”.

Nella articolata piattaforma che è stata sottoscritta, centrali restano il potenziamento e la ristrutturazione della rete dell’assistenza integrata socio sanitaria territoriale, il confronto sull’utilizzo dei fondi europei sulle missioni relative a disabilità e marginalità sociale, rigenerazione urbana e housing sociale, inclusione sociale e reti di prossimità, i temi dell’ambiente e dell’economia circolare. Centrali restano le politiche educative collocate dentro un processo di educazione permanente. Questo si traduce nell’impegno a tutelare e ampliare i servizi di nidi e scuole dell’infanzia, primo strumento di riduzione dell’abbandono scolastico, promuovere interventi specifici per contrastare il disagio minorile e giovanile. Significa progetti formativi di educazione civica nelle scuole per promuovere il tema ambientale, l’integrazione, le pari opportunità, la valorizzazione delle diversità, il contrasto del fenomeno delle dipendenze.

La piattaforma prende le mosse dalla situazione di crisi che tutto il paese sta attraversando, che rende “irrinunciabile la pratica della concertazione e della contrattazione che parta dal comune riconoscimento di interessi collettivi da salvaguardare e perseguire attraverso appropriate politiche pubbliche definite tra tutti i soggetti interessati”. Dentro questo percorso viene riconfermato il ruolo primario dei Comuni come istituzione fondamentale per l’erogazione dei servizi di prossimità primari e indispensabili per la cittadinanza e quello delle parti sociali quale soggetto determinante di confronto per la tenuta e lo sviluppo economico e sociale, sostenibile ed equo.

L’Amministrazione si impegna a sviluppare il confronto sul Bilancio e su tutte le materie individuate anche con incontri a livello sovra-comunale al fine di monitorare i servizi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decolla l'indagine che coinvolge 46 territori comunali in Toscana e circa 800 in Italia. Aderire è obbligatorio. Ecco l'elenco dei Comuni interessati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità