Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:POGGIBONSI18°35°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti

Attualità venerdì 23 dicembre 2022 ore 14:21

Bellavista, c'è il bando per le attività in crisi

La chiusura della Cassia sta mettendo in pericolo i negozi della zona, adesso è possibile ottenere i ristori dalla Regione



POGGIBONSI — Buone notizie per tutte quelle attività che sono state danneggiate dalla chiusura del ponte di Bellavista. Pubblicato oggi il bando per erogare contributi alle attività commerciali della zona. 

“E’ arrivato a destinazione un percorso che ci ha visto operativi da subito insieme alla Regione Toscana e alle associazioni di categoria – dice il sindaco David Bussagli – L’obiettivo è stato quello di costruire una possibile risposta sotto forma di ristoro alle richieste di alcune attività penalizzate dall'interruzione del transito sulla Cassia. Ringraziamo la Regione e in particolare l’assessore Leonardo Marras che ci ha sostenuto in questo percorso promosso con le associazioni di categoria. Grazie a tutti per ogni singolo contributo che c'è stato e che ha consentito di cogliere un risultato che, se pur non esaustivo, servirà a dare una mano”. Le risorse del bando, stanziate dalla Regione Toscana e successivamente recepite in bilancio dal Comune, ammontano complessivamente a 48.000 euro da erogare quale contributo a fondo perduto a copertura di mancati introiti conseguenti alla chiusura del ponte.

Il bando è stato predisposto in seguito all’accordo di collaborazione sottoscritto il 16 dicembre scorso fra il Comune e la Regione Toscana. La stesura è stata condivisa con le locali associazioni di categoria del commercio (Confcommercio e Confesercenti) per concordare la tipologia delle attività interessate nonché i criteri per l’erogazione dei contributi. I contributi saranno assegnati in base all’ammontare dei mancati introiti in conseguenza della chiusura del ponte riferibili al periodo 1° gennaio – 30 settembre 2022 rispetto alla media dei periodi analoghi del 2019 e del 2021 con l’applicazione di un coefficiente “correttivo” che tenga conto del fatturato annuo dell’impresa e prevedendo comunque un tetto massimo di contributo in base al fatturato stesso. Ciascuna impresa commerciale o artigianale può presentare una sola domanda di contributo. Per essere ammessi a contributo è necessario possedere una serie di requisiti 

Per fare domanda, esclusivamente in modalità telematica, c’è tempo fino al 23 gennaio 2023 alle ore 12. Il bando, con tutte le informazioni e l’allegato per fare domanda è pubblicato sul sito del Comune di Poggibonsi.

Qualora al termine della procedura di assegnazione del contributo fosse accertata una residua disponibilità di risorse (nel caso in cui uno dei beneficiari superi la soglia massima del contributo), si procederà ad una ulteriore ripartizione in misura proporzionale al contributo attribuito ai restanti soggetti, sempre nel rispetto dei limiti massimi stabiliti dal bando.

L’istruttoria delle domande e l’erogazione del contributo saranno curati da una commissione tecnica composta da rappresentanti dell’amministrazione comunale e delle associazioni di categoria del commercio (da nominare con atto apposito). Il procedimento istruttorio delle istanze di contributo si concluderà entro 30 giorni dal termine di presentazione delle domande.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il 23 e 24 Giugno si torna a votare nei Comuni dove il Sindaco non è stato eletto al primo turno. Fra questi c'è anche Firenze. Tutte le sfide
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità