Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:POGGIBONSI7°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, fiori e lacrime sul luogo dell'incidente. Un testimone: «L'auto ha colpito prima il palo e poi la pianta»

Attualità venerdì 18 novembre 2016 ore 14:07

Acque di lavaggio nella fognatura pubblica

​La Lista civica Insieme Poggibonsi interviene sui lavori di via Redipuglia a seguito delle segnalazioni da parte di alcuni cittadini



POGGIBONSI — Mentre procedono i lavori a Poggibonsi, la lista civica interviene sottolineando la preoccupazione di alcuni cittadini sulla ditta che sta eseguendo i lavori.

"Alcuni cittadini preoccupati per il possibile danno ambientale ci hanno riferito che la ditta
esecutrice dei lavori di via Redipuglia avrebbe convogliato le acque di lavaggio del manto
cementizio nella fognatura pubblica - ha dichiarato la lista civica Insieme Poggibonsi -.
Queste acque di lavaggio (assimilabili all’acqua di lavaggio delle autobetoniere) potrebbero essere
molto inquinanti a causa dell’alta concentrazione alcalina spesso molto al di sopra dei limiti di
legge che può provocare moria di pesci o intasamento delle tubature.
Ecco perché la normativa le assimila ad acque di lavorazione e come tali per legge devono essere
trattate, analizzate e poi smaltite prima di essere immesse nella fognatura pubblica.
Se un cittadino comune o una impresa di Poggibonsi avesse versato queste acque inquinanti in
fognatura senza depurarle prima, sarebbe stato multato e forse denunciato per danno ambientale.
Come riferito, la ditta avrebbe lavato il cemento e mandato le acque inquinate direttamente nella
fognatura pubblica, senza trattarle e verificarne il rispetto dei limiti di legge, con il rischio che:
1) il cemento in sospensione solidificandosi potrebbe intasare le tubature
2) il cemento, altera il ph dell’acqua di scarico creando possibili danni al depuratore.
Un Sindaco ed una Amministrazione che si dichiara sempre attenta all’ambiente ed al rispetto delle
leggi avrebbe dovuto controllare i lavori da lui stesso affidati. Lo stesso Sindaco che mette le
telecamere ai cassonetti per fare le multe non si accorge che le ditte scaricano acque potenzialmente
inquinate nella fognatura pubblica sotto i suoi occhi.
Se poi il depuratore non funziona più o le fogne si intasano, un motivo ci sarà.
Chiediamo al Sindaco ed al Gestore Acque Spa di verificare se le ditte interessate abbiano
analizzato le acque di lavaggio prima di immetterle nelle fognature e chiediamo maggiori controlli per il rispetto della normativa vigente a tutela della nostra salute e dell’ambiente".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'Amministrazione ha organizzato tre momenti per ricordare e riflettere su quello che accadde durante la Seconda guerra mondiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità