Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:55 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 24 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia-Ucraina, secondo anniversario della guerra: la manifestazione dei parenti dei prigionieri di guerra a Kiev

Attualità domenica 23 gennaio 2022 ore 09:30

La città è orfana del suo museo paleontologico

Chiuso dal 2018 in attesa di alcuni lavori di ristrutturazione per problemi di stabilità è in attesa da ormai troppo tempo di conoscere il suo futuro



POGGIBONSI — Francesco Costantino Marmocchi avrebbe molto da ridire sul destino di quello che è stato per anni un piccolo vanto della città, intitolata proprio all'illustre concittadino. Il museo paleontologico era un luogo raccolto e nascosto dietro una piccola porta in legno massiccio e ferro, così come ce ne erano tante nel medioevo. Un ingresso che portava alle stanze del Palazzo Pretorio dove una collezione di reperti e ricostruzioni storiche illustravano la vita di Poggibonsi dalla preistoria all'epoca moderna.

Era uno spazio gestito da volontari che con molta pazienza e perizia erano riusciti a creare questo luogo di cultura e divulgazione. Il sito segna come ultimo avviso il 4 dicembre 2018 in cui si segnala che il museo è chiuso per riorganizzazione, Uno stop dovuto a degli improrogabili lavori di manutenzione all'edificio, opere strutturali urgenti fondamentali per garantire la sicurezza degli utenti.

Cantieri che non sono mai stati aperti e neanche messi in progetto, un mistero che non si spiega vista l'attenzione dell'Amministrazione per la cultura e la storia della città. Uno spazio espositivo all'interno del palazzo più rappresentativo della cittadina medioevale, un luogo che spazia dalla preistoria con tanti fossili fino ad arrivare alla Poggibonsi del XV secolo senza trascurare la presenza etrusca. 

Un piccolo scrigno di conoscenza e passione che è chiuso da troppo tempo e non aspetta altro di poter riaprire le porte ai visitatori e alle scolaresche.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno