Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Attualità giovedì 05 novembre 2020 ore 11:14

Dalla Valdelsa a Figline per un tampone

Un'odissea tra software bloccati, appuntamenti forzati e destinazioni inconsuete. Le storie dei genitori



POGGIBONSI — Hanno dovuto portare i figli a Empoli, a Firenze, addirittura a Figline Valdarno dalla Valdelsa, per poter fare loro il tampone richiesto dalle scuole.

Avere un figlio o una figlia alle elementari, medie o alle scuole per l'infanzia è un'avventura quotidiana in questo periodo di pandemia. Le regole restrittive degli istituti a riguardo della salute degli alunni è in certi casi paradossale. Tutti i sintomi, compresi quelli di lieve malessere, vengono trattati con la richiesta di un tampone.

Il sistema per la prenotazione è stato modificato da pochi giorni con l'introduzione di un software che dà la possibilità a tutti di prenotare l'esame. Il programma, essendo nuovo, è soggetto a quelli che i tecnici del settore chiamano difetti di gioventù, ovvero in poche parole qualche volta va in tilt.

A quel punto diventa molto complicato riuscire a prendere un appuntamento, ma nel momento in cui la piattaforma viene ripristinata si ha finalmente la possibilità di prendere l'appuntamento. Il sito internet è programmato per dare la disponibilità solo per il giorno successivo, sembra che non ci sia la possibilità di scegliere una data.

A questo punto c'è la possibilità di scegliere l'ora, e i base a quella viene assegnato il posto libero, ma spesso succede che il luogo assegnato sia dall'altra parte delle regione.

Fortunatamente il risultato del tampone è rapido e viene comunicato al pediatra nelle 24 ore successive al test diagnostico, così da fornire una risposta solerte alle famiglie e alle scuole.

Una situazione complicata e complessa che necessita di una soluzione, meno intricata, risolvibile secondo tanti genitori con i test rapidi che danno una prima risposta, fondamentale per distinguere i casi sospetti dai più banali disturbi intestinali o dai comunissimi malesseri stagionali. Un modo per non occupare posti e intasare il sistema sanitario che deve intercettare i casi di Covid, intervenendo rapidamente per ridurne la gravità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Junior Team di cuochi in trionfo ai Campionati della Cucina Italiana, conquistato l'oro nella categoria "Cucina calda a squadre"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità