Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:POGGIBONSI13°19°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dnipro, morti due bambini nella casa distrutta dai missili: il cane resta di guardia tra le macerie

Attualità domenica 19 giugno 2016 ore 11:04

Defibrillatori controllati in città

Parte il progetto "Poggibonsi ci sta a cuore": Comune e Misericordia pensano al primo soccorso



POGGIBONSI — Cinque defibrillatori in arrivo a Poggibonsi e a Staggia e corsi di formazione per i cittadini. E’ partito il progetto “Poggibonsi ci sta a cuore”, promosso sul territorio dalla Misericordia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Il progetto si propone di cardioproteggere la città attraverso l’installazione di defibrillatori telecontrollati 24 ore su 24 in strade e piazze. “L’utilizzo di questo strumento in modo tempestivo può fare la differenza tra la vita e la morte – dichiara il Governatore della Misericordia di Poggibonsi Gianfranco Lorini – e con questa consapevolezza le Misericordie di Poggibonsi e di Staggia Senese hanno approvato l’acquisto e l’installazione di cinque defibrillatori che saranno messi a disposizione della comunità. Chiediamo a tutti i cittadini di mettersi in contatto con le Misericordie per i corsi gratuiti di formazione,che permetteranno di diffondere in modo capillare le conoscenze necessarie per l’utilizzo di tali apparecchiature”.

Il defibrillatore svolge infatti un ruolo importantissimo in materia di tutela della salute. “Tutti i cittadini sono invitati ad un gesto di enorme importanza che può permettere di salvare la vita – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Filomena Convertito - Un ringraziamento alla Misericordia di Poggibonsi e di Staggia che acquisteranno i defibrillatori e cureranno i corsi di formazione aperti a tutta la cittadinanza. E' importante infatti diffondere la competenza ad utilizzare i defibrillatori anche a personale non sanitario, ai cittadini comuni, perché in questo modo si possono prevenire o ridurre i casi di decesso per arresto cardiocircolatorio. Una preziosa opportunità per tutti poter essere in grado di attivare un importante sistema di emergenza”.

I defibrillatori scelti sono i Powerheart G5 di Cardiac Science. Si tratta di apparecchiature facili da utilizzare perché dotate di software che interpreta l’elettrocardiogramma, riconosce i ritmi defibrillabili e quindi eroga sotto la guida dell’operatore la scarica elettrica. Questi apparecchi saranno controllati 24 ore su 24 dalla sala operativa delle Misericordie: se c’è un’emergenza e un defibrillatore viene estratto dalla sua teca, scatta l’allarme immediato, in automatico. Allo stesso modo, il telecontrollo permette di verificare lo stato di funzionamento del defibrillatore in ogni momento: grazie a questo sistema, la gestione dell’apparecchio è più semplice. Cardiac Science è una multinazionale americana, leader del settore, che in Italia ha la filiale da cui gestisce il mercato sud europeo; in Toscana, il partner ufficiale dell’azienda è Sienamedical di Stefano Riccucci, azienda storica del settore medicale.

“Dopo scuole e palestre – chiude l’assessore - tra poco avremo anche i primi defibrillatori per strada che renderanno la città più sicura”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due interventi importanti, uno Bellavista per soccorrere un automobilista e uno a Colle Valdelsa dove la scuola Sant'Andrea si è allagata
DOMANI AVVENNE
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità