comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 19°26° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 15 luglio 2020
corriere tv
Antonio Razzi ‘imita' il Gladiatore Russell Crowe (con una pentola in testa)

Attualità giovedì 21 luglio 2016 ore 15:03

Gli studenti diventano imprenditori

Le nuove insegne per i negozi del centro

Nuove insegne in Via Mestra: progetto alternanza scuola-lavoro del Roncalli



POGGIBONSI — Insegne per negozi progettate e costruite dagli studenti. Sono già visibili da alcuni giorni nei negozi del centro e sono il risultato del progetto di alternanza scuola-lavoro che ha visto coinvolto l’istituto Roncalli di Poggibonsi e in particolare la classe 4 A del corso Costruzioni Ambiente Territorio con il professor Luca Gonnelli, l’associazione Via Maestra e la partnership del Comune. “Le insegne sono installate – ha detto l’assessore alle Politiche Educative Susanna Salvadori – con evidente gradimento da parte di commercianti e cittadini. Un bravo agli studenti che hanno partecipato e alla scuola che ha promosso il progetto. Un modo originale e utile per far emergere e la collaborazione tra scuola e territorio”.

Il progetto nasce, come spiega Luca Gonnelli, con l’avvio di una serie di contatti con Ja-Italia (Junior Achievement), la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola che da tempo assume un ruolo attivo per rinnovare l’istruzione e diffondere nelle scuole di ogni ordine e grado iniziative didattiche che accompagnano i giovani nelle loro scelte più importanti, infondendo consapevolezza, coraggio, spirito d’innovazione, dalla gestione della propria carriera scolastica e professionale, alla pianificazione di risparmio e di investimenti, alle opportunità imprenditoriali. La classe 4 A ha interamente partecipato (sedici studenti e studentesse) nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e, in seguito a contatti con l’associazione Via Maestra, è nata l’idea di realizzare, produrre e vendere delle nuove insegne per i negozi. A tale scopo gli studenti hanno costituito una società, la Start Catja, con una struttura ricalcante quasi perfettamente il modello di una SpA., con un vero e proprio capitale sociale e con la nomina di otto figure importanti: Amministratore delegato (Linda Nannetti), Responsabile Affari Generali, Manager Finanziario, Manager delle Risorse Umane, Manager di Produzione, Marketing Manager, Manager delle Vendite, Manager Comunicazioni & IT. Vi sono stati periodici Consigli di Amministrazione con incontri mattutini e pomeridiani per lo svolgimento delle necessarie attività e con una mole importante di lavoro extra-scolastico.

Dopo varie proposte è stato deciso di puntare su un allestimento temporaneo di insegne “a bandiera”, perpendicolarmente alla facciata dei negozi, fissate con una staffa alla parete dell’immobile e sporgenti dalla facciata per una dimensione non superiore a 70 centimetri, considerando un’insegna di circa 60 posta ad una distanza di circa 10 centimetri dalla facciata. Dimensioni e collocazione sono state individuate in seguito di una serie di valutazioni tecniche tese a garantire il rispetto dei vincoli presenti. La scelta è caduta sul modello più vicino al concetto di insegna per un centro storico. Il materiale prescelto è stato il plexiglass, scelto sia per l’economicità che per la lavorabilità. Sulla parte superiore sono realizzate due asole sedi di una catenella di poche maglie da fissare ad una staffa orizzontale in acciaio verniciato con una vernice “grafite” colore antracite a riprendere gli arredi urbani dei cestini dei rifiuti esistenti nella via. Le insegne sono di varie forme purché inserite in un rettangolo avente determinate dimensioni e sono poste alla stessa altezza dal piano stradale. Si differenziano per colore e per tipologia di logo che caratterizza la specificità del negozio.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità