Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:42 METEO:POGGIBONSI13°27°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Attualità lunedì 26 luglio 2021 ore 17:11

Covid, impennata di contagi in Valdelsa

Si registrano 23 nuovi positivi sul territorio. La situazione comunque resta invariata negli ospedali dell'area vasta



POGGIBONSI — Altra giornata che registra un grande numero di contagi nella vallata. Sono stati rilevati in totale 23 casi.

Barberino Tavarnelle ne fa 8, Poggibonsi e Colle Valdelsa ne hanno 6 testa, Casole, Monteriggioni e Sovicille 1 ciascuno.

Sono 376 i tamponi eseguiti dalla Asl che ha anche dichiarato definitivamente guarite 4 persone.

La fascia d'età più colpita è quella 0-18 anni, con 9 segnalazioni.

Stazionari i ricoveri. Al "San Donato" di Arezzo ci sono 3 pazienti (come ieri) e di questi 2 si trovano in "Rianimazione". Ci sono 14 degenti al "Misericordia" di Grosseto, 1 malato in "Terapia Intensiva". A "Le Scotte" dove ci sono 5 ricoverati e di questi nessuno si trova in condizioni più gravi.

Attualmente sono 274 i positivi in provincia di Siena, mentre si attestano a quota 500 le persone costrette alla quarantena perché contatti di caso.

Nell'intera Area Vasta ci sono 65 contagiati e di questi 25 sono residenti nell'Aretino, 29 nel Senese (compresa Azienda Ospedaliera Senese), 11 nel Grossetano.

Clicca qui per vedere il dato regionale di oggi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un 59enne è stato trasportato alle Scotte dopo una caduta di bicicletta sulla Provinciale 2 nel Comune di Sovicille
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità