Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI12°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità giovedì 04 agosto 2016 ore 15:19

Piazza Mazzini verso la riqualificazione

Il Consiglio Comunale ha approvato anche la variazione di bilancio per investire sulla videosorveglianza



POGGIBONSI — Il Consiglio Comunale approva gli assestamenti e gli equilibri di Bilancio e il Dup, Documento Unico di Programmazione. La discussione si è svolta nel Consiglio del 29 luglio scorso che ha visto all’ordine del giorno gli adempimenti normativi in merito al Bilancio di previsione 2016, ovvero equilibri, assestamento, Documento Unico di Programmazione. “Un passaggio anticipato rispetto allo scorso anno e che vede andare a regime, gradualmente, il nuovo sistema di contabilità - ha detto il Sindaco David Bussagli nella presentazione - Il tema è stato già approfondito nell’apposita commissione. Prendiamo atto di una serie di variazioni di modesta entità, segno anche in questo caso di buona capacità di programmazione. Elemento degno di essere evidenziato è che in questo assestamento abbiamo stanziato poco meno di 35mila euro con cui andremo ad implementare il sistema di videosorveglianza. Un modo per rispondere alle tante sollecitazioni giunte e per migliorare la tutela di alcuni spazi e beni comuni”.

L’assestamento di Bilancio è stato approvato con i voti positivi del Partito Democratico e con il no di Insieme Poggibonsi e Poggibonsi 5 Stelle. “L’equilibrio è garantito – ha sottolineato il primo cittadino - e il Bilancio mantiene un cuscinetto importante soprattutto in questa fase di grandi progettualità che stiamo avviando, in particolare il percorso per il Piano Operativo e l’avvio della coprogettazione in merito al Progetto di Innovazione Urbana con cui abbiamo avuto accesso a risorse europee”.

Argomento quest’ultimo di cui si è tornati a parlare in sede di presentazione del Dup. “Un documento di programmazione – ha detto Bussagli – Un atto complesso nella costruzione anche perché basato su un quadro di risorse che non è certo e che lo renderà di sicuro oggetto di modifiche e aggiornamenti, sempre nel quadro delle norme presenti”. Fondamentale nel documento, la modifica del piano delle opere pubbliche che risente degli interventi inseriti nel PIU recentemente ammesso a finanziamento. “Prende corpo un quadro di opere con interventi di manutenzione e ricucitura dove il PIU e gli interventi di edilizia scolastica hanno un ruolo decisivo. Per quanto riguarda il PIU il percorso con la Regione è appena iniziato. Noi abbiamo fatto una nostra ipotesi e che vede inserite nel piano alcune opere centrali come piazza Mazzini e l’edificio di Piazza XVIII luglio. Lavoreremo gomito a gomito con la Regione e con il Comune di Colle affinché si arrivi speditamente a fine anno con la progettazione definitiva degli interventi che saranno realizzati con i finanziamenti europei”. Nel Dup inoltre emerge la continuità in tutti i servizi e le progettualità in campo sociale, educativo, culturale. Il Dup è stato approvato con il si del PD e il no di IP e P5S.

Infine, approvata anche la convenzione con Terre di Siena Lab, con cui l’Amministrazione concretizza la scelta di mantenere la partecipazione nella società dando seguito alla presa d’atto con cui nel Consiglio di maggio era stata recepita la cessione (per trasferimento di competenze legate al decreto Del Rio) di Apea come società partecipata e il mantenimento della partecipazione nella parte societaria (Terre di Siena Lab) che si occupa di sviluppo economico. La convenzione con Terre di Siena Lab è stata approvata con il si del PD e il no di IP e P5S.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decolla l'indagine che coinvolge 46 territori comunali in Toscana e circa 800 in Italia. Aderire è obbligatorio. Ecco l'elenco dei Comuni interessati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità