Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:POGGIBONSI10°13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Protesta ristoratori, Polizia e manifestanti si rimpallano le bombe carta

Attualità martedì 02 marzo 2021 ore 12:02

"Progressive" trova lavoro a 18 persone

Progetto congiunto tra Fondazione Territori Sociali e altri organismi del territorio. I nuovi occupati vengono da esperienze di disagio



POGGIBONSI — La situazione economica attuale è molto difficile, ma arrivano anche notizie positive. Lo sono ancora di più quando riguardano persone con particolari problemi socio economici.

Si avvia, infatti, alla conclusione Prog.Re.S.S.I.V.E., (Progetto di Rete per il Sostegno Sociale e l’Inserimento al lavoro in Val d’Elsa), coordinato dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, in partenariato con vari soggetti pubblici e privati. Il bando ha permesso di favorire l’inclusione nel mondo del lavoro di persone disoccupate o inoccupate, residenti in Valdelsa, in particolare condizione di svantaggio socio economico. Il progetto, nonostante i rallentamenti imposti dalla pandemia, ha coinvolto nella fase iniziale più di 100 persone.

Dopo una prima raccolta di candidature sono stati selezionati in 35 che hanno poi proseguito, accedendo alla formazione di base. Di questi, 28 sono stati sostenuti in iter di abbinamento con le aziende, dove hanno svolto degli stage. Sono 18 le realtà aziendali che hanno partecipato a tale esperienza. Tra queste ci sono imprese private, cooperative e Enti del terzo settore. Al termine del percorso, 3 dei candidati sono stati assunti dalle ditte che hanno ospitato i loro tirocini, mentre altri hanno trovato un’occupazione in nuove aziende.  Sfruttando le opportunità e le risorse di orientamento e formazione attivate all’interno dello stesso progetto, ciò è stato possibile. 

“Grazie ad un grande lavoro di squadra - ha sottolineato Valentina Feti, Direttore Area Progettazione della Ftsa - oggi possiamo salutare positivamente questa esperienza, figlia di una co-progettazione e una programmazione di interventi innovativi sul tema della disoccupazione e della fragilità economico-sociale. Mettere in rete diverse competenze e risorse, infatti, favorisce indubbiamente il raggiungimento di traguardi importanti, che da soli non riusciremmo ad ottenere. L’auspicio per il futuro è di proseguire, attraverso altre progettazioni ed altri interventi congiunti, questa collaborazione.”

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'artista prende la parola sull'opera controversa, spiegandone il significato e il messaggio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità