Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:POGGIBONSI19°32°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Cultura sabato 05 febbraio 2022 ore 10:30

"Lo strappo", l'arte per parlare di violenza

Un'installazione fotografica di forte impatto emotivo per affrontare temi importanti. Appuntamento dal 17 al 20 febbraio al Politeama



POGGIBONSI — Un racconto sulle fasi ed i processi interiori ed esteriori in una bambina di nove anni che si trova, a causa di una situazione familiare degradata in una cantina, con un uomo. Un incipit che urta e fa provare ribrezzo e fastidio, è da qui che comincia il vero e proprio ritratto fotografico di ciò che avviene. Le foto sono una rappresentazione metaforica dell’evento che racconta la vera e propria testimonianza storica di un fatto realmente accaduto, rendendo la mostra terribilmente reale e autentica.

L'obiettivo è quello di sensibilizzare ed avvicinare lo spettatore al vissuto emotivo, cercando una connessione empatica che permetta un legame su un piano profondo e l’immersione dello spettatore nella scena stessa, come vittima o come carnefice. Alle foto saranno affiancate alcune frasi evocative estratte dalla poesia “Lo Strappo”, che aiuteranno nell'elaborazione del processo.

La particolarità del progetto sta nel "costringere" lo spettatore, anzi la persona, a calarsi “nei panni di...” catapultata in un loop di emozioni da cui sarà complicato uscire. Si tratta di una mostra fotografica interattiva che vuole proporre un’esperienza visiva, uditiva e tattile per stimolare un coinvolgimento profondo e attivo da parte dello spettatore. Appuntamento dal 17 al 20 febbraio presso la sala Set. del Politeama di Poggibonsi.

L'idea è nata da una collaborazione tra la fotografa poggibonsese Erika Rubino e la counseling Costanza Mascilli Migliorini e ha riscosso un grande successo in una prima rappresentazione alla biblioteca di Villa Bandini a Firenze. Un evento che vuole turbare, sconvolgere e far pensare, per strappare un velo di indifferenza su certi tipi di violenze che accadono troppo spesso e restano nascosti per vergogna e timore.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con la prima prova uguale per tutti i cicli di studio ha preso il via l'esame di Stato. A seguire lo scritto differenziato per i vari indirizzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità