comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:POGGIBONSI16°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 27 novembre 2020
corriere tv
Napoli, davanti al San Paolo l'emozionante omaggio dei tifosi: cori e fumogeni per Maradona

Attualità giovedì 30 luglio 2020 ore 10:00

Porte telematiche a tutela dei borghi

Arrivano varchi e telecamere contro gli accessi abusivi nei centri storici di Barberino e San Donato



BARBERINO TAVARNELLE — I Comuni di Greve, San Casciano e Barberino Tavarnelle investono sulla sicurezza con l’attivazione di un impianto telematico diffuso, costituito da porte e videosorveglianza. Grazie ad un investimento sostenuto dall’Unione comunale del Chianti fiorentino, per una spesa complessiva pari a 120 mila euro, sarà realizzato un nuovo sistema di controllo dei più importanti centri storici del territorio.

L’installazione dei varchi telematici previsti nell'ambito del progetto condiviso dalle amministrazioni comunali, che gestiscono l’attività di controllo del territorio. All'interno del Comune di Barberino Tavarnelle saranno i castelli storici di Barberino e San Donato a ricevere i nuovi occhi elettronici.

Si tratta di un sofisticato sistema di porte telematiche, costituite da telecamere collegate ad un centro di controllo, gestione e visualizzazione – spiegano i sindaci dell’Unione del Chianti fiorentino - che renderà possibile individuare chi accede abusivamente alle zone a traffico limitato attraverso la rilevazione della targa del veicolo non autorizzato”.

Le telecamere sono connesse in remoto ad una sala operativa dove è attivo un software di gestione. Nel centro storico di Barberino l'area sorvegliata sarà quella compresa tra la porta senese e la porta fiorentina, mentre a San Donato in Poggio l'area in cui saranno collocati i varchi elettronici è quella racchiusa nel borgo medievale, nel tratto compreso tra porta fiorentina a Porta senese.

I sistemi sono composti da varchi elettronici, pannelli luminosi e telecamere, omologate per la lettura delle targhe complete. L'investimento è necessario per regolamentare gli accessi alle zone a traffico limitato servirà ad incrementare la sicurezza delle comunità.

Un intervento atteso dagli abitanti dei centri storici che spesso vedono i borghi invasi da turisti e non che inconsapevolmente o meno, parcheggiano tra e strette vie medievali causando non pochi disagi.

Con questo sistema di controllo i cittadini saranno più tutelati contro gli accessi abusivi e i furti in appartamento che qualche volta arrivano a colpire anche in questi borghi.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità