Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:47 METEO:POGGIBONSI20°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cronaca sabato 23 gennaio 2021 ore 11:24

Accecato dall'ira minaccia madre e sorella

Un giovane poco più che maggiorenne aggredisce i familiari per un cellulare. Intervengono i Carabinieri



SAN GIMIGNANO — Una situazione difficile e vari problemi con la legge già a 20 anni sono un segnale di disagio importante per un giovane. A ciò va aggiunta adesso un'accusa di aggressione alla madre e alla sorella.

E’ finito così nel carcere Santo Spirito di Siena un ventenne, pregiudicato abitante nella città delle torri. I Carabinieri di San Gimignano chiamati da un parente, hanno trovato il ragazzo in preda ad un attacco d'ira mentre stava minacciando le due donne.

La sua furia si è innescata quando ha chiesto il cellulare a sua madre ma questa ha rifiutato di darglielo. Così, accecato dalla rabbia, il giovane ha minacciato di picchiare la sorella. Grazie al tempestivo intervento delle forze dell'ordine il peggio è stato evitato.

I militari conoscono bene i problemi dell'uomo che già altre volte aveva aggredito delle persone. è stato arrestato e trasferito nel carcere senese. Un disagio familiare che perdura da tempo e che a seguito di questo ennesimo arresto, tutti si augurano possa trovare termine.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità