Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:POGGIBONSI9°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità giovedì 30 giugno 2016 ore 15:24

Sergio Zanni, personale a San Gimignano

Una delle opere esposte

"Pellegrini, Viaggiatori, Viandanti" è il titolo della mostra all'interno della Galleria Gagliardi



SAN GIMIGNANO — La straordinaria mostra personale "Pellegrini, Viaggiatori, Viandanti" dell’artista Sergio Zanni si inaugurerà nella Galleria Gagliardi di San Gimignano il prossimo 2 luglio 2016. La mostra è stata presentata il 19 Maggio, nei suggestivi spazi del Museo e Oratorio di Santa Maria della Vita di Bologna, fino al 26 giugno, ed è incentrata sulla figura del pellegrino nella preziosa ed inedita interpretazione che lo scultore ferrarese ne dà.

La mostra, curata da Elisabetta Pozzetti, si compone di sedici sculture di terracotta, tutte scaturite dalla profonda riflessione che Sergio Zanni da anni porta avanti sull’essenza dell’uomo e del suo transitare in questa vita. Per tale motivo sono state scelte per sancire la sacralità e la portata storica che la via Francigena ha avuto nel passato ed ha tuttora, ponendo in San Gimignano una delle soste privilegiate.

Questa mostra diviene uno speciale omaggio al Giubileo della Misericordia tuttora in corso, traendo senso ulteriore nell’essere stata collocata prima nell’antico ospedale cittadino bolognese, che per centinaia d’anni ha accolto pellegrini, viaggiatori, malati, poi nell’antica San Gimignano, patrimonio dell’ UNESCO che ha inaugurato, proprio in questi giorni, il Villaggio del Pellegrino.

Come scrive Elisabetta Pozzetti nel catalogo edito per la mostra in entrambe le sedi: "Il viandante dunque non è per l’artista un tema da sviluppare, è l’essenza stessa della sua ricerca pluridecennale. L’errante è anche colui che attraversa il tempo e lo spazio. È portatore di storie e custode di saggezza. In bilico sul baratro che demarca il passato dall’ignoto, tra la tradizione ed il sovvertimento. È colui che del nomadismo cuce un bagaglio interiore di esperienze ed aneddoti; è infine colui che della spiritualità fa l’unica ricchezza degna di essere tesaurizzata nella accidentata esistenza terrena."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno