QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 12°13° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 11 novembre 2019

Sport mercoledì 16 luglio 2014 ore 15:53

Siena fallito, ripercussioni in Valdelsa

Colligiana e Poggibonsi in bilico: Rugi impossibilitato ad andare avanti, Pianigiani pensa ai bianconeri. Incognita Caiata



COLLE DI VAL D'ELSA — Il fallimento del Siena Calcio avrà ripercussioni inevitabili anche in Valdelsa. Si perchè la Colligiana per molti verso e il Poggibonsi per altri attendevano proprio l'esito della squadra bianconera per progettare il proprio futuro. Il Siena infatti già da molti anni aveva individuato negli impianti del Gino Manni di Colle il proprio centro sportivo. Campi regolamentari da calcio, spogliatoi, palestra e altri strutture annesse per permettere ai vari allenatori che si sono succeduti in questi anni, dalla serie B alla serie A di poter svolgere al meglio il proprio lavoro. Non solo: il campo centrale dello stadio colligiano era stato scelto anche come sede centrale per le gare casalinghe della Berretti. Il tutto, ovviamente, a fonte di un affitto annuale che andava, o meglio sarebbe dovuto andare nelle casse della Colligiana. Con quei soldi, in pratica, tanti o pochi che fossero, veniva fatto l'intero budget per la stagione sportiva della squadra di via Liguria. Il presidente Rugi in questi anni, nonostante una parte di risorse proprie messe nella società biancorossa, aspettava sempre con ansia la firma del contratto di affitto del centro sportivo perchè con quello avrebbe potuto mandare avanti la propria squadra con tutto il settore giovanile. Anche se poi, alla resa dei conti, riscuotere le mensilità era un lavoro arduo, ma alla fine, almeno fino allo scorso anno, i soldi seppur con ritardo sono arrivati. Quelli che mancano all'appello però sono quello della stagione appena terminata e soprattutto quelli della stagione prossima. Con Siena fallito e con la probabilità di disputare soltanto il campionato di serie D impossibile ipotizzare che i bianconeri usufruiscano ancora degli impianti di Colle. E allora la domanda è d'obbligo: il presidente Rugi immetterà di tasca propria gli stessi soldi che sarebbero arrivati dal contratto d'affitto con il Siena? Difficile rispondere affermativamente, visto che si tratta di circa 200mila euro a stagione. Molto più probabile che adesso anche per la Colligiana il futuro sia molto più nebuloso di qualche settimana fa. In queste ore alcuni esponenti dell'amministrazione comunale di Colle si sono incontrati con Salvatore Caiata, colui che nei mesi scorsi aveva tentato una sorta di trattativa di acquisto della Colligiana salvo poi “scappare” all'esosa richiesta del presidente Rugi di un milione di euro. Caiata, infatti, a cifra ragionevolmente più reali sarebbe ancora interessato alla Colligiana, ma al tempo stesso, a poche ore dall'incontro con i vertici del Comune di Colle avrebbe ricevuto una chiamata dal sindaco di Siena Bruno Valentini, per sondare la propria disponibilità a rilevare il Siena. E il Poggibonsi? Il Poggibonsi sta a guardare, perchè mentre Antonello Piangiani ha formalmente messo in vendita la società giallorossa, allo stesso tempo si starebbe avvicinando a grandi passi verso l'acquisto del Siena. Con Luigi Borri, assieme ad altri imprenditori locali, pronti a fare dei sondaggi per il Leone. Una matassa decisamente ingarbugliata che comunque si dovrebbe sbrogliare nelle prossime ore. Sia perchè la stagione di Colligiana e Poggibonsi deve comunque iniziare, sia perchè se il Siena vuole la serie D deve fare una serrata corsa contro il tempo. Con tutte e tre le squadre, che probabilmente a presidenti “scambiati” si ritroveranno a giocare tutte nello stesso girone: che derby sia.



Tag

I funerali di Fred Bongusto, lungo applauso per l'ultimo saluto all'artista giramondo

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca