Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:28 METEO:POGGIBONSI12°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Torino, lo show di Cruciani a teatro interrotto dagli ambientalisti di Ultima Generazione

Attualità domenica 07 giugno 2015 ore 15:52

Svelata la Fortezza, tra soddisfazione ed emozione

Taglio del nastro alla presenza di molte autorità

Il sindaco Bussagli: "Ci riappropriamo di uno spazio pubblico che ci proietta nel futuro". Investimento da 7 milioni di euro



POGGIBONSI — Mura medicee restaurate, quattro porte portate a nuovo splendore, nuova illuminazione, quasi un chilometro e mezzo di camminamenti sopra la cinta muraria e 7 milioni di euro di intervento per un complesso monumentale che torna fruibile alla comunità e al territorio. E questo, in sintesi, ciò che si sono trovati davanti i poggibonsesi dopo il taglio del nastro della “nuova” Fortezza medicea di Poggio Imperiale a Poggibonsi.

Tantissime le persone, comuni cittadini e autorità, che hanno voluto essere presenti al taglio del nastro che per l'occasione è stato ambientato nel 1500 alla presenza di archibugieri, alfieri, fanti e cavalieri, spari a salve e urla di battaglia. Alla cerimonia, coordinata dall’assessore alla Cultura Nicola Berti, presenti il Sindaco David Bussagli, il Prefetto di Siena Renato Saccone, Marco Valenti direttore del Parco Archeologico, oltre a rappresentanti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Toscana, della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, i quattro ex sindaci di Poggibonsi che hanno portato avanti il progetto di valorizzazione della collina di Poggio Imperiale, Marcello Gentilini, Fabio Ceccherini, Luca Rugi, Lucia Coccheri e Giacomo Bassi in rappresentanza della Provincia di Siena, oltre a numerosi sindaci e amministratori di Comuni del senese e del fiorentino.

“Tanta l’emozione e tanto l’orgoglio legato al risultato raggiunto, consapevoli di segnare un punto importante nella storia della nostra città e di tutto il territorio. Ci riappropriamo di uno spazio pubblico – ha detto con un velo di emozione il sindaco di Poggibonsi David Bussagli - di una parte della nostra storia, di un bene culturale che ci proietta nel futuro”. Una sfida vinta, quella del restauro fatto con un progetto decisamente meticoloso e un'altra che si aprirà: “Compito nostro sarà quello di rendere questi luoghi vivi, vissuti e partecipati. Lo faremo consapevoli che questi anni di difficoltà hanno lasciato il segno anche sul fronte delle risorse a disposizione. Lo faremo insieme ai Comuni vicini, attivando sinergie come fatto fino ad ora”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Centro Studi Tagliacarne ha tracciato la mappa del risparmio in Italia. Toscana nella top ten, fiorentini in testa alla classifica regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità